-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 2 maggio 2016

Poker d'assi a Piazza Affari: 4 campioni su cui scommettere

Chiusura negativa su tutti i fronti: quello delle Borse Europee, quello della chiusura del mese di aprile e quella dello stesso Ftse Mib che ha visto in rosso l'ultima seduta del quarto mese dell'anno. Come riuscire a riscattarsi? Giocando un poker d'assi a Piazza Affari, quelli consigliati da Stefano Masa responsabile del Centro Studi e Ricerche Varini Publishing.
A2A (Other OTC: AEMMF - notizie)
Impostazione tecnica: continua “indisturbato” il trend rialzista iniziato in coincidenza con i minimi dello scorso febbraio: una crescita di oltre trenta punti percentuali senza alcuna titubanza nei prezzi che hanno seguito fedelmente i presupposti teorici dell’analisi grafica. Più volte è stata testata la trendline che delimita la parte inferiore del canale rialzista senza alcuna violazione della stessa ma con bensì l’accademico rimbalzo che vede riportare i corsi al conseguente test della trendline superiore. L’attuale target è il raggiungimento – prima – di quota 1,30 € e – dopo – 1,35 €. Negativa la rottura del supporto a 1,225 € che di fatto interromperebbe l’attuale canale rialzista in essere.
Analisi algoritmica: i principali leading indicators si presentano in territorio neutrale da precedente sell signal. Lagging indicators in recente segnale di acquisto.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 9,679% - Upside Risk 1,675% - Downside Risk 1,563%
Expected return (decadale) : 7,567%
Pivot Point (weekly) : R1 1,268 € - R2 1,290 € – S1 1,213 € - S2 1,180 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 1,264 € con target a 1,297 €. Stop loss a 1,234 €.
  • Short (price entry) : 1,208 € con take profit a 1,178 €. Stop loss a 1,257 €.
BUZZI UNICEM (Londra: 0NVQ.L - notizie)
Impostazione tecnica: l’ottava trascorsa non ha permesso al titolo di raggiungere nuovamente la precedente soglia di resistenza individuabile a quota 17,07 €: un suo superamento comporterebbe un ulteriore allungo rialzista con un primo target rialzista posto a 17,50 € / 17,75 €. La chiusura settimanale - poco al di sopra di 16,50 € - potrebbe compromettere il precedente scenario ipotizzato qualora i corsi non raggiungessero area 17,00 € già nel corso delle prime due sedute di contrattazioni.
Il monitoraggio del titolo è consigliato soprattutto al fine di poter sfruttare eventuali ribassi che favorirebbero un ritorno del sottostante verso target inferiori ai 16,00 €.
Analisi algoritmica: leading indicators già in sell signal dalla precedente ottava a quella appena trascorsa. A quest’ultimi si aggiungono i primi segnali di vendita sul fronte lagging.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 12,586% - Upside Risk 1,551% - Downside Risk 1,538%
Expected return (decadale) : 9,840%
Pivot Point (weekly) : R1 16,923 € - R2 17,306 € – S1 16,193 € - S2 15,846 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 17,075 € con primo target a 17,515 € e successivo a quota 17,805 €. Stop loss a 16,475 €.
  • Short (price entry): 16,23 € con primo take profit a 15,57 €. Stop loss a 16,57 €.
ENEL (Londra: 0NRE.L - notizie)
Impostazione tecnica: il massimo intraday registrato a quota 4,07 € ha riportato i corsi all’interno del trading range riconducibile al canale rialzista iniziato lo scorso aprile (minimi mensili). Negativo un eventuale mancato supporto in area 3,92 € (livello coincidente con la trendline inferiore del canale): il sottostante registrerebbe un potenziale downside fino al test dell’importante supporto statico a 3,85 € che - in caso di assenza di un rimbalzo - favorirebbe l’ulteriore discesa verso 3,70 €. Positivo il superamento di 4,10 € quale conferma della continuazione del trend rialzista in atto.
Analisi algoritmica: lagging indicators sempre in buy signal anche se è opportuno sottolineare la discesa di valore su alcuni strumenti algoritmici. Leading indicators in marcato territorio sell.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 9,554% - Upside Risk 1,131% - Downside Risk 1,417%
Expected return (decadale) : 7,470%
Pivot Point (weekly) : R1 4,066 € - R2 4,175 € – S1 3,852 € - S2 3,747 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 4,025 € con take profit a 4,080 €. Stop loss a 3,945 €.
  • Short (price entry): 3,915 € con primo obiettivo a quota 3,855 € e successivo target a quota 3,79 €. Stop loss a 3,965 €.
MONCLER
Impostazione tecnica: decisamente negativa l’ottava appena trascorsa: non solo per il saldo registrato ma ancor più per la derivata configurazione grafica. La dinamica dei prezzi ha confermato l’attuale impostazione algoritmica (v. sotto) che contraddistingue il titolo da oltre sette sedute. L’approssimarsi al supporto individuabile a quota 13,95 € non premette alcuno scenario di pronta ripresa per i corsi: una eventuale rottura favorirebbe un possibile drop con raggiungimento di un livello di prezzo inferiore a 13,50 €. Scenario positivo solo attraverso il ritorno dei prezzi sopra area 14,95 €.
Analisi algoritmica: entrambe le tipologie di indicatori evidenziano sell signal contraddistinti da valori molto lontani dalla neutralità.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 12,046% - Upside Risk 1,949% - Downside Risk 1,495%
Expected return (decadale) : 9,418%
Pivot Point (weekly) : R1 14,680 € - R2 15,200 € – S1 13,810 € - S2 13,460 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 14,745 € con take profit a 15,18 €. Stop loss a 14,42 €.
  • Short (price entry) : 13,765 € con target a 13,25 €. Stop loss a 14,125 €.


Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento