-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 3 maggio 2016

Piazza Affari scende ancora, ma ci sono chances per un recupero


Il mese di maggio si è aperto con una seduta positiva per le Borse europee che quest'oggi hanno visto la piazza azionaria londinese rimanere chiusa per festività. In luce verde la conclusione di Parigi e Francoforte visto che il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,31% e dello 0,84%.

Attenzione alla tenuta dei prossimi supporti

Non è riuscita a fare altrettanto Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 18.420 punti, con un ribasso dello 0,97%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 18.689 e un minimo a 18.271 punti.


L'indice ha provato a recuperare terreno, ma dopo un frazionale rialzo ha imboccato la via delle vendite, scendendo al di sotto di area 18.500 punti. 
Dopo la mancata rottura dell'ostacolo a 19.000 punti, prosegue la fase di debolezza del Ftse Mib che, con l'abbandono di area 18.500, lascia la porta aperta ad ulteriori flessioni nel breve.
Un mancano ritorno al di sopra del livello appena segnalato costringerà a guardare ora al supporto dei 18.250 punti, violato il quale l'attenzione si sposterà sull'area dei 18.000 punti.


L'eventuale rottura anche di questo livello porterà il Ftse Mib a testare la soglia dei 17.800, sotto cui la discesa proseguirà in direzione dei 17.500 prima e dei 17.000 punti in un secondo momento, senza escludere un test dei 16.800 punti nella peggiore delle ipotesi.
La strada del ribasso non è ancora irrimediabilmente segnata per l'indice delle blue chips, visto che un immediato ritorno al di sopra dei 18.500 punti potrebbe rilanciare l'ipotesi rialzista di un nuovo recupero verso area 19.000.


Un nuovo slancio verso l'alto si avrà con la rottura dei 19.000/19.200 punti, oltre i quali si guarderà ai 19.500 punti in primis e successivamente alla soglia psicologica dei 20.000 punti, da più parti indicata come potenziale target del movimento di recupero partito dai minimi di febbraio.

I market movers in America e in Europa

Oggi il mercato azionario giapponese sarà chiuso per festività, mentre in America sul fronte macro è in agenda solo l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa.

In calendario un discorso di Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland, ma si segnala anche un intervento di John Williams, a capo della Fed di San Francisco.
Prima dell'avvio degli scambi a Wall Street saranno diffusi i risultati del primo trimestre di Pfizer e di Valero Energy, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 0,55 e a 0,66 dollari.
In Europa si conosceranno i prezzi alla produzione di marzo che su base annua dovrebbero mostrare una variazione negativa del 4,3%, in lieve peggioramento rispetto al calo del 4,2% precedente.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari è atteso il debuto di Technogym, mentre presenteranno i risultati del primo trimestre Banca Intermobiliare, Beni Stabili, Immsi, Inwit e Risanamento.


Da segnalare un assemblea di ERG per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio e il via libera al piano di buy-back.
Sotto i riflettori Fca dopo che ad aprile le immatricolazioni di auto in Italia sono aumentate dell'11,53%, ma il gruppo guidato da Marchionne ancora una volta è riuscito a fare leggermente meglio con vendite in rialzo del 12,15%.  
La quota di mercato di Fca è stata pari al 29,26%, in rialzo rispetto al 29,11% dello stesso mese del 2015.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento