-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 4 maggio 2016

Piazza Affari è in buona compagnia


Sicuramente l'espressione "tempesta perfetta" risulta troppo inflazionata da risultare azzeccata; ma di sicuro tre giorni fa il mercato aveva prodotto tutta una serie di elementi che lasciavano presagire il rovescio delle ultime 72 ore: il Landry TRIN Reversal di venerdì (ancora una volta dalla puntualità spettacolare, dopo il segnale di metà marzo e quello che ha intercettato il minimo di febbraio), tanto per incominciare; condito da un sentiment eccessivamente benigno (Greed Index) e, come si rilevava l'altro ieri, da un eccesso di attenzione da parte degli istituzionali verso le opzioni put sull'indice (chiaro sintomo della volontà di coprire i portafogli).

In ultima analisi, il rovescio ha indotto l'abbattimento del supporto giornaliero, e dunque il ribaltamento dell'unica forma di positività - di breve periodo - vigente a Piazza Affari; essendo il trend di medio, lungo e lunghissimo periodo notoriamente negativi da tempo.
Troviamo eloquente il fatto che la borsa italiana non sia riuscita a migliorare il massimo di marzo. Ciò, ancora una volta, qualora ce ne fosse il bisogno, testimonia la condizione di estrema fragilità dell'indice MIB. Ma si farebbe un errore nel considerare questa condizione esclusiva.

Perché è vero che la borsa italiana si piazza in coda al ranking delle performance provvisorie del 2016, in compagnia di Cina e Giappone - che differenza speculare rispetto ad un anno fa, quando il nostro listino svettava nel ranking del G25... - ma è altrettanto vero che si trovi in buona compagnia; almeno in termini di fragilità tecnica. Il grafico di oggi chiarisce dove si sia spinto il rally correttivo delle borse mondiali iniziato a febbraio: a ridosso di uno spartiacque tecnico che contenne la reazione dello scorso autunno, e che a più riprese ha agito da supporto, prima di essere abbattuto ad agosto. La debolezza palesata nelle ultime sedute fa temere il ripristino del downtrend.


Gaetano Evangelista
www.ageitalia.net

Nessun commento:

Posta un commento