-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 6 maggio 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX
Terza seduta di pressione sui supporti di area 17.889/850 per l’indice Ftse Mib che, al termine delle contrattazioni è riuscito, ieri a limitare i danni. Un rinnovo dei minimi di seduta di ieri a 17.846 punti darebbe un’ulteriore conferma del peggioramento in atto sul quadro grafico del benchmark. Primo target in tal caso a 17.696 punti, da dove potrebbe partire un movimento di pull-back. Successivamente la discesa potrebbe portare alla chiusura del gap rialzista lasciato aperto lo scorso 15 aprile da 17.462 punti. Il recupero di area 18.000 punti, tentato e non riuscito ieri, allenterebbe la pressione in vendita e aprirebbe alla possibilità di recuperare l’ex-area supportiva a 18.273, recupero necessario per una stabilizzazione dello scenario.
Scenario rialzista
L’apertura di posizioni long da 18.005 punti avrebbe target a quota 18.098 e 18.200. La posizione potrebbe essere chiusa a 17.938 punti.
Scenario ribassista
Possibile avvio di posizioni short da 17.845 con obiettivi a 17.700 e 17.500. Lo stop loss potrebbe essere posizionato a 17.945.

EUROSTOXX 50 FUTURE (Other OTC: FRNWF - notizie)
Candela inside, completamente contenuta nel range di variazione della seduta di mercoledì, per il future su Euro Stoxx 50 ieri. L’indice ha confermato la rottura al ribasso della media mobile a 55 e 100 giorni e dei supporti statici intermedi a 2.935 punti. È riuscito tuttavia a confermarsi all’interno del canale rialzista la cui base è tracciabile dai minimi dell’11 febbraio e del 7 aprile, transitante a 2.870 punti. La caduta del supporto dinamico riporterebbe lo scenario di medio-lungo termine in posizione ribassista con possibili discese verso area 2.800. Il rischio di rottura del canale rialzista indicato si allontanerebbe su recupero di area 2.935 punti da dove si potrebbe tornare verso i 3.000 punti.
Scenario rialzista
Apertura di posizioni long da 2.907 punti con target a 2.920 e 2.936 punti e uno stop loss sotto 2.900.
Scenario ribassista
Operatività short possibile da 2.881 punti con target a 2.864 e 2.850. Lo stop loss potrebbe essere collocato a 2.894.

DAX
Chiusura di contrattazioni poco sopra la linea di partià per il Dax ieri con una candela che ha sostanzialmente ripercorso il range di variazione della seduta di metà settimana. Al momento non sono quindi giunti nuovi segnali ribassisti ma l’indice ha confermato la rottura al ribasso della base del canale rialzista tracciabile con i minimi dell’11 febbraio e del 7 aprile, violata al ribasso ieri e transitante a 9.921 punti. La chiusura è inoltre avvenuta al di sotto delle medie mobili a 55 e 100 giorni. Una prosecuzione delle vendite potrebbe a questo punto portare alla definitiva chiusura del gap rialzista lasciato aperto il 13 aprile da 9.770 punti e successivamente verso area 9.600.
Scenario rialzista
Possibilità long da 9.922 punti con obiettivi a 10.000 e 10.060 punti. Lo stop loss potrebbe essere posizionato a 9.890.
Scenario ribassista
Nuova operatività short potrebbe essere aperta da 9.800 punti con obiettivi a 9.870 e 9.890. Lo stop loss scatterebbe a 9.760.
Contenuti tratti dalla newsletter  Borsa in Diretta , pubblicata integralmente sul sito  Prodotti di borsa BNP (Parigi: FR0000131104 - notizie)
Autore: Prodotti di Borsa Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento