-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 maggio 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX
Al termine delle contrattazioni della seduta di martedì il Ftse Mib ha portato a casa un guadagno che non modifica però il quadro grafico. L’indice ha provato a superare l’area psicologica dei 18.000 punti ma ha inserito la retromarcia davanti alla media mobile a 55 giorni, a 18.112 punti, per poi terminare le contrattazioni sotto 18.000. Ciò mantiene attiva la possibilità di un test della linea di tendenza rialzista tracciabile dai minimi dell’11 febbraio e del 7 aprile, transitante a 17.425/430 punti. Test che diventerebbe all’ordine del giorno su caduta dell’area di supporto a 17.600 punti. Sul fronte opposto lo scenario tornerebbe neutrale sopra 18.067 punti con possibili risalite verso 18.215 punti.
Scenario rialzista
L’apertura di posizioni long da 18.010 punti avrebbe obiettivi a 18.128 e 18.215 con uno stop loss posizionabile a 17.920.
Scenario ribassista
Short su test a 18.000 punti da 17.915 con target 17.750 e 17.650. La posizione potrebbe essere chiusa a 18.077 punti.

EUROSTOXX 50 FUTURE (Other OTC: FRNWF - notizie)
Il future su Euro Stoxx 50 ha concluso le contrattazioni al rialzo ma rimangiandosi parte dei rialzi accumulati nella prima parte della seduta. L’indice ha terminato nei pressi delle medie mobili a 55 e 100 giorni. Con un ulteriore sforzo al rialzo il future potrebbe riguadagnare quota 3.000 punti e riportare alla neutralità lo scenario di breve termine. Fino a quando quota 3.000 punti non verrà recuperata, l’indice rimarrà esposto al rischio di nuovi test della linea di tendenza rialzista tracciabile dai minimi dell’11 febbraio e del 7 aprile, attualmente transitante a 2.886 punti e recentemente testata nell’ultima seduta della passata settimana.
Scenario rialzista
L’apertura di posizioni long da 2.950 punti avrebbe target a 2.968 e 2.975 punti con uno stop loss che scatterebbe a 2.939.
Scenario ribassista
Nuovi short potrebbero essere avviati da 2.929 punti e avere obiettivi a 2.910 e 2.900 punti. La posizione potrebbe essere chiusa a 2.940 punti.

DAX
Il Dax è riuscito ieri a tornare sopra quota 10.000 punti e a rimanerci fino in chiusura di seduta. Il movimento non è stato tuttavia così convincente e si è fermato davanti alla media mobile a 14 giorni, discendente a 10.117 punti. Pur essendo rientrato nel canale rialzista tracciabile dai minimi dell’11 febbraio e del 7 aprile, il Dax rimane nella parte bassa e quindi ancora esposto al rischio di nuove violazioni del canale stesso. Solo un superamento confermato della media mobile di breve termine aprirebbe alla possibilità di allunghi in direzione di 10.240 e 10.410. Sul grafico a trenta minuti si conferma lo spartiacque di quota 10.000 punti la cui violazione potrebbe portare a nuove discese verso 9.900.
Scenario rialzista
L’apertura di posizioni long fa 10.055 punti avrebbe obiettivi a 10.106 e 10.153 punti con uno stop loss posizionabile a 9.997.
Scenario ribassista
Nuovi short potrebbero essere avviati da 9.993 punti e avere obiettivi a 9.958 e 9.918. La chiusura di posizione potrebbe scattare a 10.044.
Contenuti tratti dalla newsletter  Borsa in Diretta , pubblicata integralmente sul sito  Prodotti di borsa BNP (Parigi: FR0000131104 - notizie)
Autore: Prodotti di Borsa Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento