-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 2 maggio 2016

Ftse Mib sotto esame

Per il future sull’indice Ftse Mib, l’avvenuta rottura della linea di tendenza discendente (vedi sotto, in Figura 1) significa sicuramente la fine di un trend, ma di quale trend si tratti non è a ancora del tutto chiaro.
Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero
E’ infatti terminata la seconda fase del trend ribassista (onda 3), fatto che, dopo il rimbalzo, crea comunque la “necessità” di un nuovo affondo ribassista, con un minimo poco oltre quota 16.000, (come espresso in Figura 2, vedi sotto).
Figura 2.

Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
Diversamente, occorre ipotizzare che tutto il ribasso sia già concluso e che si è ripartiti al rialzo avendo nel mirino il raggiungimento dei 20.000 punti (Figura 3).
E’ uno scenario possibile?
Figura 3. Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
Ognuno è legittimato a dire la sua.

Tuttavia, al di là delle impressioni di rialzo, è sicuro che ad ora siamo in una fase laterale evidenziata dal rettangolo di prezzi (riportato nei grafici precedenti) e, fino a quando tale scenario laterale non verrà rotto, occorrerà usare prudenza.
Quindi il vero test si avrà con ogni probabilità in area, 19.000: se tali livelli non verranno rotti sarà prova che il trend è ancora ribassista; viceversa, se verranno superati sarà evidente che il ribasso è già finito.
Tra i titoli di piazza Affari, appuntamento con i massimi per ZIGNAGO VETRO.

Tenuti i supporti e, già a suo tempo, rotte le resistenze (Figura 4) il titolo ha via libera fino ad area 6,50.
Lì le posizioni andrebbero prudenzialmente chiuse per non rischiare un mancato superamento del top, livello di forte resistenza.
Figura 4. ZIGNAGO VETRO – grafico settimanale
Un semplice rimbalzo in un trend decrescente è invece, per adesso, quello di GIORGIO FEDON.

Un rimbalzo che potrà probabilmente portare il titolo in area 15,90 ma il mancato superamento di tale resistenza indurrebbe l’azione a ridiscendere per cercare i livelli importanti di supporto: nuovamente area 12,70 e, successivamente, 8,60.
Figura 5. GIORGIO FEDON– grafico settimanale
Di Fabio Pioli, Pres.

Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI 
Autore: ItForum Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento