-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 5 maggio 2016

Cyber security, come proteggere le password dagli hacker

Roma, 5 mag. (askanews) - Molto è cambiato rispetto a pochi anni fa, quando una password di sei caratteri era abbastanza sicura. Oggi gli utenti devono pensare a combinazioni di almeno otto simboli, o meglio ancora di quindici. Tutto ciò va di pari passo con la tecnica di verifica in due passaggi, i lettori d'impronte digitali degli smartphone, il Captcha e altre misure di sicurezza.
Ecco come rendere il più sicura possibile la propria password, secondo alcune regole stilate dalla società di sicurezza Kaspersky. Parole lessicalizzate, nomi propri e altre combinazioni non vanno bene quando si tratta di password. Ecco perché ci si dovrebbe dimenticare di varianti come 123457, drago, fammiaccedere o qwerty.
Non usare parole straniere scritte con le lettere italiane. Gli hacker possiedono dizionari speciali che contengono tali combinazioni, quindi questo metodo non fornisce affatto un'ulteriore sicurezza.
Meglio inventare e memorizzare password affidabili. È piuttosto difficile ricordare una combinazione senza senso, ma si possono imparare facilmente simboli e cifre che per gli utenti significano qualcosa di personale.
Un buon metodo per ricordare una password è digitarla sulla tastiera una dozzina di volte. Di conseguenza, si comincerà a farlo in automatico, senza chiedersi: "Cosa viene dopo?" Inoltre, la digitazione veloce proteggerà qualora un collega curioso provasse a memorizzare le vostre password sbirciando alle spalle. Sfortunatamente, questo metodo non funzionerà tanto bene quando si comincerà a inserire le password su dispositivi mobili.
Una buona password dovrebbe sempre contenere cifre e simboli speciali. Ancora più importante, dovrebbero esserci lettere sia maiuscole sia minuscole.
Non bisogna condividere con nessuno la vostra password, come pure il metodo utilizzato per crearla. Per esempio, se i criminali scoprono che sono state utilizzate parole di una canzone preferita, possono esaminare il profilo sui social network e in questo modo arrivare alla password desiderata.
Se si condivide un PC, un portatile o un tablet con qualcuno, non bisogna mai rivelargli le password: meglio creare un account distinto per loro. Non ha niente a che fare con la mancanza di fiducia: il punto è che chiunque può essere indotto con l'inganno a fornire la password o solo farla trapelare senza volerlo.
Si dovrebbero usare password esclusive per gli account più importanti, soprattutto per l'email, il conto bancario online e i social network. I cybercriminali potrebbero avere qualche problema sottraendo le credenziali d'accesso da una banca, sebbene non sia scontato, ma sarebbero di sicuro più fortunati su un sito d'incontri mal protetto o qualcosa del genere. E poi ci sarebbe l'effetto domino: un criminale violerebbe i vostri account uno dopo l'altro.
Infine, oltre alle password tradizionali, bisognerebbe abilitare la verifica in due passaggi su tutti gli account importanti. Se un criminale viola o in qualche modo scopre una password super affidabile, questo metodo proteggerà.
(Fonte: Cyber Affairs)  http://www.askanews.it/

Nessun commento:

Posta un commento