-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 aprile 2016

Wall Street: vola il comparto biotech


La Borsa americana inverte ancora la marcia e torna a salire, quella odierna è stata una seduta importante, il rischio che si materializzasse un trend ribassista c’era, ma la giornata si è subito messa bene, poi … le minute del FOMC hanno alimentato nuovi timori, per fortuna subito fugati.
Ed ecco che è arrivato il via libera per concludere la seduta sui massimi, bene i farmaceutici, rimbalzo dei petroliferi dopo che il WTI ha guadagnato oltre cinque punti percentuali, ma è soprattutto il Nasdaq a volare sulle ali dei titoli biotecnologici.
Oggi abbiamo avuto anche la notizia che il Viagra non si unirà in matrimonio con il Botox, come tutti sappiamo, infatti, il loro non era un matrimonio d’amore, ma di interessi e si è messo di mezzo … Obama, facendo approvare una legge che impedisce la cosiddetta “inversione fiscale”, legge che naturalmente non vale al contrario, chi vuole trasferire la sede della propria azienda negli Stati Uniti è naturalmente il benvenuto per il buon Barack.
Comunque sia Pfizer ha rinunciato al matrimonio con Allergan preferendo così pagare la penale di 150 milioni di dollari, e la Borsa ha festeggiato facendo guadagnare al colosso farmaceutico oltre cinque punti percentuali (+11% negli ultimi quattro giorni).
Fra i trenta titoli che compongono l’indice Dow Jones oggi ritoccano il loro massimo storico Home Depot e Johnson & Johnson e lo sfiorano United Technologies, 3M, Coca Cola e soprattutto McDonald’s.
Molto volatile anche il mercato valutario, il cambio Eur/Usd è sceso, poi risalito, ed alla fine è risultato poco variato, ma tendenzialmente leggermente salito rispetto alla vigilia.
Dow Jones (+0,64%) Svetta come detto Pfizer (+5,01%), bene anche Merck (+2,56%) e si riscatta anche Chevron (+2,34%)
Ancora qualche presa di beneficio per Verizon (-1,05%), in calo anche Amex (-0,52%) e General Electric (-0,26%).
S&P500 (+1,05%) guadagnano oltre cinque punti percentuali Celgene (+5,97%), Halliburton (+5,93%) e Biogen (+5,25%)
Soffre il comparto della telefonia, AT&T (-1,40%) in calo anche Exelon (-0,84%) e Southern Company (-0,57%).
 Nasdaq (+1,59%) rialzo a doppia cifra per Incyte (+11,62%) poi finalmente rimbalza anche Endo Int.

(+8,62%) quindi Vertex Pharma (+8,50%)
Ribassi contenuti in meno di un punto percentuale per CSX Corp. (-0,80%), Fastenal (-0,57%) e Mattel (-0,51%).
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento