-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 8 aprile 2016

Trend Italia: profilo down e resistenza in area 17050


I mercati Asiatici hanno evidenziato un andamento poco mosso mentre i mercati europei avrebbero intenzione di rimbalzare in apertura ma a nostro modo di vedere la tendenza resta per ora negativa. Sul fronte Usa c’è grande attesa per il nuovo intervento del governatore Yellen a un convegno con i presidenti delle Fed locali. Le sue parole della scorsa settimana, infatti, improntate alla cautela, hanno contribuito a raffreddare le attese di un imminente stretta monetaria. A questo aggiungiamo che sono suonate ‘dovish’ anche le minute dell’ultimo meeting di politica monetaria, pubblicate ieri sera: ne emerge che difficilmente ci potrà essere un nuovo intervento sui tassi prima di giugno, dal momento che non si intravedono risposte al rallentamento economico globale. Dalle minute si capisce che la maggior parte dei membri del Fomc “hanno rilevato come gli sviluppi economici e finanziari globali continuino a porre rischi”.
 
FtseMib Future Trend: down con resistenza chiave in area 17050
 
I titoli ai quali prestare attenzione nella seduta di oggi:
 
Banca Popolare di Vicenza – Unicredit
A quanto si legge su il Messaggero, il piano del governo per le banche prevede la costituzione di un fondo privato con una dotazione iniziale di 2,5 miliardi tra Cdp, fondazioni e istituti come cintura di sicurezza per gli aumenti di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, cui si aggiungerebbe uno strumento da 3-5 miliardi per alleggerire i Npl delle banche. Lo stesso quotidiano parla anche di un possibile intervento di Fortress sulla Popolare di Vicenza: verserebbe alcune centinaia di milioni nell’aumento e subito dopo acquisterebbe un portafoglio di Npl.
Dalla stessa Banca popolare di Vicenza intanto arriva la notizia che sono iniziate oggi le attività di premarketing per l’operazione di rafforzamento patrimoniale.
Intanto nella giornata di oggi si riunisce il Cda di Unicredit, che, secondo più fonti di stampa, discuterà proprio dell’operazione di aumento di capitale di Popolare di Vicenza di cui la stessa Unicredit è garante.
 
Mediaset e Vivendi
Continuano incessanti le indiscrezioni sull’atteso accordo con Vivendi, che secondo i giornali potrebbe essere annunciato domani o la prossima settimana. Intanto Premium ha chiuso il 2015 con circa 80 milioni di perdite su 641 milioni di ricavi, scrivono.
 
Diverse novità in casa Fiat – Chrysler
Secondo il centro studi LMC Automotive le vendite di auto in Europa occidentale sono aumentate del 5,2% annuo nel mese di marzo. Dall’altra parte dell’oceano sul mercato brasiliano dell’auto il mese di marzo si chiude con un marcato calo della produzione e delle vendite, evidente anche a livello aggregato di primo trimestre. In termini annui la flessione del mese scorso è del 23,7% a livello di produzione e del 23,6% a livello di immatricolazioni.
In territorio italiano invece da rilevare che la cassa integrazione straordinaria negli stabilimenti italiani di Fca si è sensibilmente ridotta e l’obiettivo è quello di superarla entro la fine dell’anno, estendendo i contratti di solidarietà, secondo il segretario Fim Cisl, Ferdinando Uliano. Ultima nota riguarda gli Stati Uniti dove FCA ha annunciato il taglio di circa 1.300 lavoratori nello stabilimento di Sterling Heights, in Michigan.



Articolo a cura di Redazione itConsilium
Fonte: www.itconsilium.it

Nessun commento:

Posta un commento