-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 26 aprile 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
BB Biotech
BB Biotech (-0,31%) accelera al rialzo dopo il superamento della resistenza a 46/46,50.

Se i prezzi riuscissero ad avere la meglio sul lato alto del canale ribassista che scende dai record di marzo 2015 si aprirebbero spazi di salita verso obiettivi sui massimi dello scorso autunno a 55 circa. Target intermedio a 52,62, lato alto del gap ribassista di inizio anno. Discese sotto area 46,50 farebbero invece scattare un primo campanello d'allarme, preludio a ripiegamenti verso 43,70, linea che sale dai minimi di febbraio.
Solo la violazione di area 40 comporterebbe la ripresa del downtrend di lungo termine per obiettivi a 35 circa.
-Target: 55 euro -Negazione: 40 euro
-RSI (14): neutrale
Saras
Momento decisivo per Saras (+6,02%) che sferra l'attacco decisivo ai primi ostacoli a 1,50 euro.

In caso di conferme nelle prossime sedute oltre questo livello il titolo potrebbe spingersi fino a 1,634, picco del 2 marzo, e poco sopra a 1,67, linea che scende dai massimi della scorsa estate. Necessaria la rottura di questi due elementi per sperare in un miglioramento duraturo. Sotto 1,39 via libera invece verso 1,31, poi rischio di peggioramento del quadro grafico per target negativi in area 1,20.
-Target: 1,67 euro
-Negazione: 1,39 euro
-RSI (14): neutrale
BP Emilia Romagna
La reazione di BP Emilia Romagna (-3,45%) si scontra con una resistenza critica nel breve termine.

Il rialzo che prezzi hanno messo a segno da area 3,70, minimi allineati di febbraio e aprile, si è fermato prima del test a 5,415 del picco di marzo. Se i prezzi trovassero la forza per oltrepassare questo ostacolo verrebbe completato il doppio minimo con base a 3,70 per obiettivi distanti dai liveli attuali in area 6,50, poi a 7,15.
Il mancato superamento di area 5,30 segnalerebbe invece che quello in atto è solo un rimbalzo correttivo anticipando il ritorno alle vendite. Primi supporti in area 4,50.
-Target: 6,50 euro
-Negazione: 4,50 euro
-RSI (14): neutrale
Unicredit
Unicredit (-5,30%) scivola in avvio di ottava sotto area 3,46, ostacolo critico nel breve termine.

Solo una stabilizzazione dei prezzi al di sopra di questa soglia creerebbe le condizioni per un recupero duraturo con obiettivi a 3,70 almeno. Pericolose invece discese sotto 3,25, preludio a nuovi cali che potrebbero anche far saltare i supporti a 2,77 per target negativi ipotizzabili a 2,25/2,30, minimi di luglio 2012.

-Target: 3,70 euro 
-Negazione: 2,77 euro
-RSI (14): neutrale
Mediaset
Mediaset (-0,15%) si riaffaccia sui 4 euro, target del testa e spalle rialzista disegnato a febbraio. Oltre 4,05 il titolo potrebbe estendere la reazione fino a obiettivi a 4,20/4,22, poi in area 4,50.

Tali attese verrebbero invece rinviate nel caso di discese sotto 3,70. Probabile in tal caso una rivisitazione dei minimi di aprile in area 3,30, baluaro strategico che dovrà rimanere intatto per scongiurare flessioni più estese dirette al test di 2,77 e 2,50 euro circa. 
-Target: 3,70 euro
-Negazione: 3,30 euro
-RSI (14): neutrale
Telecom Italia
Telecom Italia (-4,42%) continua a mettere sotto pressione i supporti in area 0,85/0,90.
Il cedimento di questi livelli, dove transita la media mobile a 3 anni, aprirebbe spazi di discesa verso i minii di febbraio a 0,7965, poi fino a 0,7365, minimi del 2014. Necessario invece il ritorno sopra area 0,94/0,95 per credere in un nuovo confronto con i top di marzo a 1,056. Oltre questo ostacolo i prezzi dovranno poi affrontare la resistenza successiva a 1,10 euro.
-Target: 0,95 euro
-Negazione: 0,82 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento