-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 20 aprile 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
YNAP
YNAP (+4,98%) in forte rialzo sulla notizia dell'aumento di capitale.

Il titolo si è allungato fino ai massimi degli ultimi due mesi a 28,40 circa, riportandosi poi poco sotto i livelli di apertura a 27,40 circa. In caso di chiusure oltre area 28 possibile allungo fino a 29,10 circa, media mobile a 200 giorni, poi a 30,50. NUova debolezza invece sotto 26,40, preludio a un nuovo test di area 25.
-Target: 30,50 euro
-Negazione: 26,40 euro
-RSI (14): neutrale
BE.
BE (-0,58%) si mantiene in prossimità della resistenza a 0,55 in attesa di spunti per sferrare l'attacco decisivo.

Oltre questa soglia, pari al 61,8% di ritracciamento del ribasso dai top del 2015 si aprirebbero spazi di crescita verso almeno 0,59, 0,613 e 0,66. Flessioni fino a 0,46 euro possono ancora essere considerate occasioni di acquisto sulla debolezza. Sotto questo riferimento le attese di rialzo potrebbero vacillare anticipando cali verso area 0,46.
-Target: 0,59 euro
-Negazione: 0,46 euro
-RSI (14): neutrale
Stmicroelectronics
Stm (+3,17%) prolunga il rally messo a segno da 4,50 circa, minimi di febbraio nuovamente testati all'inizio di aprile, e punta al picco del 23 marzo a 5,145.

Oltre questa soglia verrebbe completato il doppio minimo disegnato da 4,50 per primi obiettivi a 5,525, massimo di inizio marzo, poi a 6,40/6,50. Diversamente non si potranno escludere nuovi cali che potrebbero travolgere i supporti a 4,50 per target negativi a 4,35. Sotto questi livelli via libera verso i bottom di novembre 2012 a quota 4,20.
-Target: 5,525 euro
-Negazione: 4,50 euro
-RSI (14): neutrale
Sias
Sias (-0,33%) sta correggendo il movimento ascendente avviato a febbraio.

La tendenza di breve resterà quindi orientata al rialzo fintato che la linea che sale da tali minimi, ora a 8,73, resterà intatta. Segnali di forza giungerebbero tuttavia se i prezzi reagissero da 8,89: probabile in tal caso assistere a un allungo verso target posizionati a 9,50, poi a 10,50 e 11/11,10, massimi allineati di marzo e agosto 2015.
Indicazioni contrarie invece sotto 8,35, preludio a cali verso 8,10 almeno.
-Target: 9,50 euro
-Negazione: 8,35 euro
-RSI (14): neutrale
Brembo
Nell'ultimo mese Brembo (+1,11%) ha ridotto le sue oscillazioni restando in vista dei massimi di periodo a 45,50 circa.

Se i prezzi riuscissero a lasciarsi alle spalle questo livello critico verrebbe riattivato il movimento ascendente di lungo termine per obiettivi ipotizzabili a 48 circa. Discese fino a 43,20 circa resterebbero compatibili con questo scenario. La permanenza sopra area 42,20 rappresenta un presupposto fondamentale per vedere realizzate le attese di rialzo.
Le attese di rialzo verrebbero invece compromesse da discese sotto 39,20 circa. 
-Target: 48 euro
-Negazione: 39,20 euro
-RSI (14): neutrale
Enel Green Power
Momento delicato per Enel Green Power (-2,68%). Il titolo si è riaffacciato su una resistenza statica a 1,95 circa.

Oltre questo ostacolo lecito attendersi il ritorno in area 2. Sotto la linea che sale dai minimi di febbraio a 1,867 atteso un affondo in area 1,81/1,82, media mobile a 200 giorni. Lo scenario rialzista verrebbe poi negato da discese sotto 1,70 per un nuovo test a 1,63/1,64 della linea di tendenza che sale dai bottom del 2012.
-Target: 2 euro
-Negazione: 1,70 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento