-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 aprile 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Biesse
Momento delicato per Biesse (-0,941%).
Il titolo è ancora impegnato a consolidare il rialzo intrapreso a febbraio muovendosi per vie laterali tra area 13,20 e 14,50, seguendo il tracciato del lato superiore del canale che scende dai massimi della scorsa estate. Con la rottura netta di questo ostacolo verrebbe scongiurata la realizzazione di un piccolo doppio massimo su tali livelli e diverrebbe lecito credere in un allungo verso area 15/15,40 e successivamente fino a 15,95/16,00.

Nella direzione opposta, discese sotto 13,20, avvalorate dal cedimento della media mobile a 50 sedute, in transito a 13,05, preluderebbero al ritorno 13 circa, poi a 11,20 circa.
-Target: 16 euro
-Negazione: 13,20 euro
-RSI (14): neutrale
Campari
Campari (-1,62%) ha esteso la correzione dai massimi del 4 aprile a 8,93 fino al test della ex resistenza in area 8,40, massimi dello scorso autunno.
La permanenza dei prezzi al di sopra di questo riferimento permette ancora di credere che il titolo stia solo raccogliendo le energie necessarie per ripartire verso obiettivi poco sopra i 9 euro, lato superiore del canale che sale dai minimi di gennaio 2015. Sotto 8,40 e alla violazione di 8,15 scatterebbero i primi segnali di allarme.

Indizi di possibile debolezza in caso di discese sotto 7,90.
-Target: 9 euro
-Negazione: 7,90 euro
-RSI (14): neutrale
Mediaset
La reazione che Mediaset (+0,10%) ha messo a segno dopo il test a 3,30 della media mobile a 50 periodi ha ricondotto i prezzi sui massimi di marzo a 3,87.
Il superamento di questi livelli permetterebbe di rivedere il titolo sui 4 euro ed eventualmente a 4,20/4,22. Nella direzione opposta solo il ritorno sotto area 3,30 esporrebbe il titolo al rischio di nuovi cali diretti al test di 2,77 e 2,50 euro circa. 
-Target: 3,70 euro
-Negazione: 3,30 euro
-RSI (14): neutrale
Azimut
Azimut (-1,02%) ha raggiunto a 21,30 circa la linea che scende dai massimi di maggio 2015, resistenza critica in ottica di medio lungo termine.

Solo la rottura netta di questo ostacolo aprirebbe spazi di crescita verso obiettivi in area 24/24,47. Nella direzione opposta sotto area 20 resterebbe solo area 19 a difendere le ragioni dei compratori. Ritorno alla debolezza sotto questo riferimento.
-Target: 24,47 euro
-Negazione: 19 euro
-RSI (14): neutrale
Tod's
Tod's (+1,67%) in recupero dai minimi a 59 euro circa.
La reazione potrebbe proseguire fino a 65 euro circa prima di incontrare nuovi ostacoli. Sarà poi decisivo il confronto con gli ostacoli a 70 circa per determinare le intenzioni del titolo anche nel medio termine. Il mancato superamento di questo riferimento, coincidente con la linea che scende dai massimi della scorsa estate, comporterebbe infatti l'avvio di una nuova fase di debolezza che potrebbe ricondurre i prezzi a 59/60 euro.


-Target: 70 euro
-Negazione: 59 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento