-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 11 aprile 2016

Piazza affari riparte, ma non c'è fretta per lo shopping


Bella chiusura di settimana per le Borse europee che dopo le vendite della sessione precedente hanno ritrovato la via dei guadagni, chiudendo gli scambi in progresso. Il Dax30 è salito dello 0,96%, preceduto dal Ftse100 e dal Cac40 che si sono apprezzati rispettivamente dell'1,1% e dell'1,35%.
Un discorso a parte merita Piazza Affari dove il Ftse Mib ha messo a segno una brillante salita, fermandosi a 17.504 punti, con un rally del 4,08%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo poco sopra i 17.509 punti e un minimo a 16.956 punti.
Il forte spunto rialzista dell'ultima seduta prima del week-end non ha permesso di evitare un bilancio settimanale negativo, visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips è sceso dell'1,53% rispetto al close del venerdì precedente.

Ulteriori segnali di ripresa oltre la soglia dei 17.500

In avvio di settimana il Ftse MIb si è avvicinato all'area dei 17.500 punti che è stata in seguito ceduta, provocando una prosecuzione del ribasso che ha condotto al di sotto di area 17.000, fino ad un minimo a ridosso dei 16.800.

Da questo livello si è sviluppato un potente recupero che ha riportato i corsi in area 17.500 in chiusura di settimana.
Il rimbalzo registrato prima del week-end è rilevante non solo per la sua portata, ma anche per avere avuto l'effetto di riportare i corsi ben oltre la soglia dei 17.000 punti.
Conferme positive si avranno con il superamento consolidamento di area 17.500, oltre la quale l'indice tornerà a mettere nel mirino la soglia dei 18.000 punti.
Ulteriori segnali di recupero giungeranno con la rottura di quest'ultimo livello che aprirà le porte ad un'estensione rialzista verso i 19.000/19.200 punti, previo superamento dell'ostacolo intermedio a 18.500 punti.
Ritorni al di sotto dei 17.500 punti andranno inquadrati nell'ottica di un semplice ritracciamento dopo il rally di venerdì, a patto che i corsi si mantengano al di sopra di area 17.000.


Con il cedimento di questa soglia l'indice andrà a testare nuovamente i minimi della scorsa ottava in area 16.800, sotto cui la discesa proseguirà verso i 16.500 prima e in seguito in direzione dei 16.000/15.800 punti.
La bontà dell'ultimo rally andrà senza dubbio verificata, ma riteniamo che il mercato possa avere lanciato un primo timido segnale di inversione di breve.
Ovviamente non è il caso di inseguire il mercato, avendo cura di attendere ulteriori segnali di ripresa prima di impostare nuove strategie al rialzo.

Al via la stagione delle trimestrali societarie in Usa

Per la prima seduta della prossima settimana non si segnalano dati macro di rilievo in America, dove è atteso un discorso di Wlliam Dudley, presidente della Fed di New York.


Lunedì prenderà il via la nuova stagione delle trimestrali societarie in America che sarà inaugurata come di consueto da Alcoa. Il gruppo alzerà il velo sui conti del primo trimestre di quest'anno dopo la chiusura di Wall Street e per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 0,03 dollari.
Anche in Europa non sono in agenda dati macro di rilievo e si guarderà alla Germania dove saranno offerti in asta titoli di Stato con scadenza a sei mesi per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari si segnala per luned' lo stacco del dividendo di Banca Popolare di Spoleto nell'ordine di 0,0122 euro per azione, mentre MailUp pagherà 3 azioni ogni 10.      
In agenda i risultati dell'esercizio 2015 di Sintesi e si segnala anche l'assemblea di Digital Magics chiamata a deliberare in merito alla modifica dello Statuto.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento