-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 22 aprile 2016

Piazza Affari la migliore in Europa. Quale la prossima tappa?


La seduta ieri si è conclusa a due velocità per le Borse europee che non sono riuscite a muoversi tutte nella stessa direzione, chiudendo gli scambi precedute da segni diversi. Il Cac40 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,2% e dello 0,45%, mentre il Dax30 è salito dello 0,14%.

Ancora un rialzo per il Ftse Mib

In luce verde anche la conclusione di Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 18.732 punti, con un vantaggio dello 0,4%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 18.741 e un minimo a 18.531 punti.


L'indice delle blue chips ha trovato un valido sostegno in area 18.500, la cui tenuta ha favorito nuovi spunti rialzisti in direzione dell'ostacolo a 18.700/18.800 punti.
Una volta superato questo livello, sarà naturale un approdo del Ftse Mib in area 19.000, con successivo allungo verso i recenti massimi di periodo in area 19.200/19.300.
Sarà a contatto con questa soglia che si capirà di che pasta è fatto il recupero in atto e si andrà a valutare se il mercato sarà in grado esprimere ulteriore positività nel breve o se al contrario dovrà fare i conti con un ritorno verso il basso.
Lo scenario rialzista appena descritto avrà buone chances di realizzazione fino a quando il Ftse Mib si manterrà al di sopra dei 18.500 punti.

Una discesa al di sotto di tale soglia non andrà immediatamente a compromettere il quadro grafico, ma potrebbe alimentare qualche incertezza.
Sotto i 18.500 punti l'indice potrebbe scendere a testare i 18.250 punti prima e in seguito l'area dei 18.000/17.800. La tenuta di quest'ultima soglia di prezzo è importante per evitare indebolimento che potrebbero condurre i corsi verso i 17.500 prima e i 17.000 punti in un secondo momento.

Per il momento confermiamo la view positiva sul nostro mercato che sembra determinato a raggiungere l'area dei 19.200/19.300 punti, più volte segnalata come obiettivo del recupero in atto.

I market movers in America e in Europa

Per l'ultima seduta della settimana l'agenda macro in America presenta solo l'indice PMI manifatturiero elaborato da Markit con riferimento al mese di aprile.
Più ricca di eventi la seduta sul versante societario visto che saranno resi noti i risultati del primo trimestre di Caterpillar e di General Electric, con un eps atteso di 0,68 e di 0,19 dollari, mentre per i conti di Honeywell e di McDonald's le stime parlano di un utile per azione pari a 1,5 dollari nel primo caso e a 1,16 dollari nel secondo.
In Europa si conoscerà il dato preliminare dell'indice PMI composito ch ad aprile è previsto a 53,3 punti in lieve rialzo rispetto ai 53,1 di marzo.

Per la lettura preliminare dell'indice PMI manifatturiero di aprile si stima un rialzo da 51,6 a 51,8 punti, mentre l'indice PMI servizi dovrebbe salire da 53,1 a 53,3 punti.
In Germania il dato preliminare dell'indice PMI manifatturiero di aprile è visto in salita da 50,7 a 51 punti, mentre l'indice PMI servizi dovrebbe aumentare da 55,1 a 55,3 punti.
Infine, in Francia la versione preliminare dell'indice PMI manifatturiero di aprile è attesa in progresso da 49,6 a 49,8 punti e quella dell'indice PMI servizi da 49,9 a 50,1 punti.  
Per domani è atteso l'aggiornamento del rating della Francia da parte di S&P, mentre Fitch si esprimerà sul merito di credito dell'Italia.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari si conosceranno i risultati dell'esercizio 2015 di Energy Lab e i conti del primo trimestre di quest'anno di BB Biotech.


In agenda le assemblee di numerose società per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio e si tratta di: Finmeccanica, Acotel, AlerionCleanpower, Banca Popolare di Sondrio, Caltagirone, Credito Valtellinese, Emak, Eurotech, Gefran, MutiOnline, Nice, Saras e Txt e-solutions. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento