-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 11 aprile 2016

Ftse Mib sulle montagne russe

A ben vedere, quanto sta succedendo in piazza Affari non deve sorprendere. In particolare, l’indice Ftse Mib sta facendo quel che “doveva” fare: le resistenze di area 18.800 – 19.000 hanno infatti tenuto e – come da attese - è ripreso il trend ribassista.
Appare quindi che corretta (per ora) l’interpretazione di Figura 1 (vedi sotto), che avrebbe come conseguenza il superamento dei precedenti minimi di area 15.800.
Detto questo andrà valutato e seguito con attnezione il forte rimbalzpo che si sta delineando nella giornata di venerdì 8, con l’indice che in mattinata sfiora il 3% di rialzo.
Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
Anche noi cercheremo uno short, ma solo dopo un eventuale rimbalzo e solo dietro la conferma di un segnale di continuazione.
Figura 2.

Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
Chi ha dato il ribasso per spacciato potrebbe dunque avere, purtroppo, parlato troppo presto.
In termini di ipotesi (è sempre bene ricordarlo che si parla di ipotesi e probabilità) è possibile indicare già ora un livello di approdo del movimento ribassista.

Allora possiamo dire che area 15.200 ci appare adesso la proiezione più possibile.
Anche i singoli titoli, tra cui TREVI FINANZIARIA non sembrano bene indirizzati.
Una rottura settimanale dei suoi di livelli di supporto a 1,26 euro (sui quali sta gravitando) sancirà la continuazione del trend ribassista, alzando la probabilità che riceva un triste benvenuto tra la sempre più nutrita schiera di titoli che valgono meno di un euro.
I primi obiettivi infatti sembrano, a mio avviso, in area 0,98 euro.
Figura 3.

TREVI FINANZIARIA – grafico settimanale con analisi onde di Elliott 
Se il quadro appare troppo fosco, potrebbe contribuire a compensarlo MONDADORI.
Ribaltando lo schema precedente, potrebbe uscire dalle “penny shares” nostrane per recuperare soglia 1 euro e oltre.
Il titolo infatti ha già rotto a suo tempo la sua linea di trend, vi si è successivamente appoggiato e la ha poi abbandonarla (Figura 4)
Figura 4.

MONDADORI – grafico settimanale
E’ consigliabile un po’ di cautela ma se dovesse avvenire una chiusura settimanale sopra i 0,975 euro, sarebbe il segno di una plausibile rottura dei massimi di area 1,10 per poi proseguire verso obiettivi oltre gli 1,20 euro.
Stop loss suggerito: 0,80.
Di Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI 
Autore: ItForum Fonte: News Trend Online
Canale: Analisi Tecnica

Nessun commento:

Posta un commento