-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 19 aprile 2016

Eur/Usd: analisi Candle Model

Eur/Usd: analisi Candle Model
Tra 1,1290 e 1,1340 transitano nel quadro giornaliero del cambio ben tre livelli dinamici, da quello settimanale sino a quello mensile, evidenza del perdurante stazionamento e relativa oscillazione del cambio attorno a detta area.
Il rilievo utile – seppur di misura – di fine settimana passata archivia per ora l’indicazione rialzista di calibro mensile sul cambio.
Adesso serve una maggiore propensione all’indebolimento del cambio pena il deterioramento delle indicazioni di debolezza presenti sullo stesso, con livelli di revisione in area 1,1465 (giornaliero) e 1,1495 (settimanale), da filtrare in caso di raggiungimento in ambito di elevata volatilità.
 
 
Eur/Usd in grafico mensile
 
La settimana appena archiviata si è conclusa proprio a ridosso dell’area di riscontro osservata ai fini del mantenimento o meno dell’indicazione rialzista di calibro mensile.
Una prossimità cercata dal cambio in finale di ottava, dopo che nella seduta di giovedì 14 il cross si è portato anche in area 1,1250, quindi nitidamente al di sotto dell’area spartiacque.
Questo ed altri elementi di contesto  assegnano una iniziale cautela nel maneggiare l’indicazione ribassista, pur formalmente intervenuta venerdì 15 aprile sul cambio.
Tali elementi di contesto sono costituiti dal fatto che che il ripristino dell’indicazione rialzista ora vi sarebbe solo sopra 1,1715 (dunque ben distante dai corsi attuali),  dalla considerazione del fatto che il Dollar Index – ugualmente osservato come l’Eur/Usd in monitoraggio sulle chiusure settimanali per una possibile revisione dell’indicazione mensile − non abbia ancora maturato nel fine settimana passato una variazione rispetto all’indicazione di debolezza in corso, in virtù – infine − del fatto che sono stati necessari ben tre monitoraggi di fine settimana per portare a revisione il precedente Trend/segnale,
In definitiva, la mediana degli elementi di valutazione a disposizione può sostenere l’ipotesi di una uscita dall’indicazione rialzista elaborata a 1,08 e ¾ il 4 dicembre, e, rispetto alla duale indicazione ribassista che ne scaturisce, dosarne l’uso con gradualità sugli apprezzamenti sopra 1,13, modulando tra l’altro parte dell’intensità del segnale in base alla concordia o meno dell’indicazione del quadro inferiore, ovvero nel frame settimanale.
Questo per evitare che la prosecuzione di una fase di manifesta pigrizia del cambio ad organizzare movimenti direzionali, non diventi penalizzante.
 
 
Cambio Eur/Usd: grafico mensile – Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Marketscope 2.0 – FXCM Italia
 
 
 
Eur/Usd in grafico settimanale
 
Il tono correttivo dell’ottava passata ha riportato il cambio a contato con i primi livelli dinamici, che non rinunciano alla loro missione di contenimento della pressione ribassista, in questa prima parte di settimana.
L’indicazione settimanale in corso è ribassista, elaborata tale il 7 aprile in chiusura di seduta, con stop e ripristino rialzista – nel caso – appena sopra  1,1495, con peggioramento già in area 1,1465.
Rimane l’avvertenza che l’area 1,14/1,16 per la sua conformazione grafica si presta ad ospitare passaggi erratici dei prezzi.
Resta tuttavia valido per il quadro settimanale il Modello evolutivo di fondo del Boomerang superiore, per cui le indicazioni ribassiste – sin tanto restino valide – sono al servizio di un percorso di debolezza che può aspirare al ritorno alla base di partenza del Modello descritto nei report precedenti.
 
 
Cambio Eur/Usd: grafico settimanale – Trend/segnale in corso  − fonte grafico:Marketscope 2.0 – FXCM Italia
 
Eur/Usd in grafico giornaliero
 
Tra 1,1290 e 1,1340 transitano nel quadro giornaliero del cambio ben tre livelli dinamici, da quello settimanale sino a quello mensile, evidenza del perdurante stazionamento e relativa oscillazione del cambio attorno a detta area.
L’indicazione giornaliera contingente sul cambio rimane ribassista, dalla chiusura del 12 aprile, con stop e ripristino rialzista in area 1,1465.
Sin tanto resti in corso, tale indicazione di debolezza rimane al servizio della traiettoria di debolezza corrispondente alla seconda fase del Modello di Boomerang superiore, descritto nei report precedenti.
 
Cambio Eur/Usd: grafico giornaliero – Trend/segnale in corso  − fonte grafico:Marketscope 2.0 – FXCM Italia
 
Autore: Giacomo Moglie  www.selftrading.it

Nessun commento:

Posta un commento