-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 4 aprile 2016

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere nella giornata

Il Ftse Mib disegna un inverted hammer che archivia la peggior seduta dal 24 febbraio mettendosi alle spalle la terza settimana negativa consecutiva. Continua la fase di correzione “post Bce” che ha riportato i prezzi a contatto con il supporto in area 17.700 punti: una chiusura inferiore a questo livello aprirebbe il campo a un ulteriore approfondimento.
A pesare sono i titoli bancari che chiudono la settimana con ribassi importanti: BP -20.81%, Mpd -16.24%, Bpm -15.06% Ubi -14.33% Unicredit -13.36%. Nella prossima settimana il focus si sposterà ancora sul prezzo del petrolio in vista dell’importante riunione dell’Opec del 17 Aprile e sulla Grecia dopo le rivelazione di i Wikileaks, secondo le quali Fmi sarebbe pronto ad uscire dal piano di Atene se la Germania non concederà una riduzione del debito ellenico.
Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:
Torna al centro dell’interesse del mercato AZIMUT che disegna una Long white con volumi esplosivi (i più elevati dal 30 Luglio) che tocca i massimi dal 13 Gennaio.

Il superamento di 21.15€ calamiterà nuovi acquirenti.
ANIMA mostra crescente forza relativa chiudendo la settimana in rialzo del 2.73%. Una chiusura superiore a 6.65€ fornirà un significativo segnale di inversione rialzista.
BUZZI UNICEM disegna un interessante Engulfing Bullish che si riporta a contatto con la resistenza chiave passante in area15.5€.

Possibile intervenire a seguito del superamento di questo livello.
Continuiamo a seguire YOOX che testa la trendline ribassista scaturente dai massimi del 7 dicembre.
Il superamento della resistenza dinamica fornirà un interessante segnale di inversione.
CARIGE mostra crescente forza chiudendo sui massimi. Attendiamo che si interrompa la serie di massimi decrescenti per intervenire e dunque i prezzi si portino sopra 0.63€.

Autore: Pietro Di Lorenzo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento