-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 13 aprile 2016

Borse UE: un rialzo ormai agli sgoccioli? I settori da preferire

Gli spunti positivi offerti nelle ultime sedute dalle Borse europee non devono alimentare facili entusiasmi, perchè le previsioni degli analisti non sono così ottimistiche almeno nel breve.
Rally stanco per le Borse Ue
Gli esperti di Deutsche Bank (Londra: 0H7D.L - notizie) ad esempio nei giorni scorsi hanno parlato di un rally stanco per l'azionario europeo dopo il buon rialzo messo a segno dalla metà di febbraio. Un recupero guidato soprattutto dalla flessione del dollaro e dal rimbalzo dei prezzi del petrolio, ma a detta della banca tedesca questi due trend appaiono vulnerabili.
Anche per questo motivo gli analisti predicano una certa cautela, ritenendo che le Borse europee abbiano un limitato margin di upside nelle prossime settimane.
La view di Hsbc e di Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie)
Non diversa la posizione dei colleghi di Hsbc che dopo il recente recupero di oltre il 10% messo a segno dai mercati azionari del Vecchio Continente, vedono Borse volatili con limitati spazi di potenziale apprezzamento, complici le incertezze legate alla crescita globale e alle vicende geopolitiche.
Indicazioni non particolarmente confortanti arrivano da Morgan Stanley, i cui analisti si attendono peril 2016 un altro anno di crescita negativa degli utili per azione in Europa, con una flessione nell'ordine del 5%, fermo restando che lo scenario di base non contempla una recessione.
A livello settoriale gli analisti di Morgan Stanley mantengono una raccomandazione "overweight" sui bancari, sui titoli del comparto industriale e su quelli dell'investment technology e delle telecomunicazioni. Bearish invece la strategia sui finanziari diversificati, sugli energetici e sulle utilities, tutti da sottopesare in portafoglio.
Bank of America (Swiss: BAC.SW - notizie) consiglia i settori su cui puntare
La cautela suggerita dalle banche d'affari segnalate poco fa, viene in parte condivisa anche da Bank of America-Merrill Lynch che ribadisce il giudizio neutrale sull'azionario europeo.
La banca americana però segnala che le misure adottate dalla BCE (Toronto: BCE-PA.TO - notizie) , unitamente al miglioramento della Cina e delle materie prime, hanno rimosso i principali rischi per le Borse del Vecchio Continente.
A dispetto di quanto sono tentati dal vendere in occasione dei rally, gli esperti di Bank of America-Merrill Lynch ritengono che il contesto macroeconomico stia migliorando.
Anche alla luce di ciò vedono opportunità sui titoli ciclici e strategicamente mantiene un leggero sovrappeso sui bancari che presentano valutazioni relativamente basse e vantano un interessante rendimento, sebbene gli analisti siano pienamente consapevoli delle turbolenze che stanno caratterizzando l'intero comparto.
Le (Taiwan OTC: 8490.TWO - notizie) previsioni di Citigroup (NYSE: C - notizie)
Infine, gli esperti di Citigroup credono che l'azionario a livello globale continuerà a rimanere in un trading range. Il margine di ribasso è limitato dai rendimenti interessanti e quello di rialzo dall'outlook poco brillante sugli utili per azione.
La banca americana prevede un rialzo del 7% per l'azionario globale a fine anno e crede che gli investitori riusciranno ad avere guadagni più interessanti se prima di entrare attenderanno il prossimo minimo.
A livello geografico la preferenza di Citigroup viene accordata all'Europa che è ancora da sovrappesare, mentre per quanto riguarda i settori quello dell'energia viene promosso ad "overweight", diversamente da quanto accade per i finanziari il cui rating viene tagliato a "neutral".
Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento