-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 29 aprile 2016

Bond News: Euromacro

Molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
In Francia L'Insee ha reso noto che il dato preliminare del Pil relativo al primo trimestre e' cresciuto dello 0,5% su base trimestrale, dopo la crescita dello 0,3% vista nel trimestre precedente. Il dato è superiore alle stime degli analisti fissate su un incremento dello 0,4%.
In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati preliminari sull'inflazione.
Nel mese di aprile l'indice dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,1% su base mensile a fronte di un incremento dello 0,7% rilevato a marzo ed è diminuito dello 0,2% su base annuale. L'indice armonizzato è diminuito dello 0,1% su base annua.
In Germania, l'Ufficio federale di statistica (Destatis) ha reso noto che nel mese di marzo le Vendite al Dettaglio hanno fatto segnare una flessione dell'1,1% su base mensile.

Le attese erano fissate su un incremento dello 0,3%. Su base annuale e in termini reali l'indice e' invece cresciuto dello 0,7% (consensus pari a +2,2%), dal +5,5% della rilevazione di febbraio.
L'INE (Instituto Nacional de Estadistica) ha comunicato la stima del PIL nel primo trimestre del 2016.
Il Pil è cresciuto dello 0,8% rispetto al trimestre precedente, risultando lievemente superiore alle attese (+0,7%) mantenendo il ritmo di crescita tenuto nel trimestre precedente. Rispetto allo stesso periodo del 2015 il Pil è salito del 3,4% (consensus +3,2%).
L'Istat rende noto che il tasso di disoccupazione è sceso a marzo all'11,4%, in calo di 0,3 punti percentuali.

Dopo il calo di febbraio 2016 (-0,4%, pari a -87 mila), a marzo la stima degli occupati sale dello 0,4% (+90 mila persone occupate), tornando ai livelli di gennaio. L'aumento riguarda sia i dipendenti (+42 mila i permanenti e +34 mila quelli a termine) sia gli indipendenti (+14 mila). La crescita degli occupati coinvolge uomini e donne e si distribuisce tra tutte le classi d'età ad eccezione dei 25-34enni.
Il tasso di occupazione, pari al 56,7%, aumenta di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente.I movimenti mensili dell'occupazione determinano, nei primi tre mesi del 2016, una sostanziale stabilità del livello degli occupati (+0,1%, pari a +17 mila) rispetto ai tre mesi precedenti. L'unica componente che mostra una crescita congiunturale significativa è quella dei dipendenti permanenti, che aumentano dello 0,5% sul quarto trimestre del 2015 (+72 mila).La stima dei disoccupati a marzo registra una diminuzione (-2,1%, pari a -63 mila), il calo riguarda uomini e donne.
In base a quanto riportato dall'Istat, nel mese di marzo 2016 l'indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e diminuisce del 3,4% nei confronti di marzo 2015.I prezzi dei prodotti venduti sul mercato interno aumentano dello 0,2% rispetto a febbraio e diminuiscono del 3,9% su base tendenziale.

Al netto del comparto energetico si registra una flessione dello 0,1% in termini congiunturali e dell'1,0% rispetto a marzo 2015.
La Bank of England ha reso noto che il dato relativo al credito al consumo di marzo si e' attestato a 1,883 mld di sterline, in crescita rispetto alle attese (pari a 1,300 mld) e al dato di febbraio (1,392 mld).
I prestiti netti ai privati si sono attestati a 9,3 mld di sterline, superiore sia alle attese pari a 5 mld che al dato precedente, pari a 5 mld di sterline.L'approvazione di mutui per abitazioni e' scesa a 71,36 mila unità in lieve calo da febbraio (73,19 mila unità) risultando inferiore alle attese pari a 74,50 mila unità.In un rapporto separato, la BoE ha dichiarato che la massa monetaria M4 è salita al 3,6% dal +8,7% del mese precedente.
Eurostat ha comunicato che nella Zona Euro nel mese di marzo il tasso di disoccupazione si e' attestato all'10,2%, in diminuzione rispetto alla rilevazione di febbraio pari al 10,4%.
Eurostat ha pubblicato la stima del PIL di Eurolandia: nel primo trimestre 2016 il prodotto interno lordo e' cresciuto dello 0,6% su base trimestrale ed è cresciuto dell'1,6% su base annuale, risultando superiore con le attese fissate rispettivamente al +0,4% su base trimestrale e dell'1,4% su base annuale.
In base ai dati Eurostat la rilevazione preliminare sull'inflazione nell'Eurozona nel mese di aprile si attesta a -0,2% su base annuale, in lieve peggioramento dalla rilevazione nulla di marzo (consensus -0,1%).

L'indice Core si attesta al +0,8% a/a.
In calo i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 265.660 miliardi di euro, dai 267.754 milioni della lettura precedente. Salgono a 167 milioni di euro i prestiti marginali dai 149 milioni di euro precedenti.
Spread BTP/Bund a 129 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,58%.
In rosso i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future scende a 161,83 punti (-0,33%) ed il Bobl future si attesta a 130,88 punti (-0,15%).
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento