-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 15 aprile 2016

Analisi Ciclica sul FtseMib della giornata

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sul FtseMib (in realtà il future) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.
Vediamo l’andamento del FtseMib future a partire dal 7 aprile, con dati a 15 minuti aggiornati alle ore 09:30 di oggi 15 aprile:
(Il grafico è stato realizzato con un software da me ideato: il Cycles Navigator)
La linea verde a pallini rappresenta i prezzi del future sul FtseMib.

La linea Bianca rappresenta il potenziale andamento ciclico (valido soprattutto per i tempi e per le tendenze e non per le forze- ovvero i prezzi). La linea Gialla in basso è un indicatore di Intensità di Forze Cicliche (ne uso circa 6-7 differenti).
Questo grafico rappresenta il Ciclo Mensile (durata media intorno ad 1 mese solare) che è partito sui minimi del 7 aprile ed in leggero anticipo rispetto ai tempi ciclici medi.
Questo sarebbe il 3° sotto-ciclo Mensile di una struttura superiore (ciclo Trimestrale) partita sui minimi dell’11 febbraio.
Ricordo che le fasi cicliche più importanti partono in tempi analoghi sui principali Indici azionari nella maggioranza dei casi. Pertanto si possono fare considerazioni simili per Eurostoxx e Dax.
Questo ciclo Mensile è partito con una buona spinta la quale potrebbe arrivare o sino intorno al 20-21 aprile (vedi ellisse rossa) o proseguire sino intorno al 25-26 aprile (vedi ellisse gialla).

Poi potrebbe iniziare un indebolimento per andare nella parte debole di questo ciclo.
Sul grafico ho indicato anche (frecce ciano) dei minimi intermedi che sono collegati a delle “fisiologiche” fasi di alleggerimento del Trend rialzista partito il 7 aprile. Queste sono legate alle fasi meno forti dei cicli inferiori al Mensile, ovvero i cicli Settimanali.
Giusto per dare qualche riferimento di prezzo (che io chiamo “livelli critici” e non sono veri target price) una continuazione della spinta (attesa più da martedì mattina) può portare verso 18100- poi 18500 e sino ai massimi ciclici intorno a 18750.
Dal lato opposto, possono esservi leggere correzioni verso 17500 e 17250.

Valori inferiori a 17000 (per ora non attesi) ridurrebbero le forze di questa nuova fase ciclica.
Ricordo che per quanto ci siano delle strutture cicliche all’interno dei mercati finanziari queste non sono e non possono essere esattamente regolari. Pertanto l’analisi svolta (come tutta l’analisi tecnica) non può che essere di tipo probabilistico, nel rispetto di una serie di regole che l’Analisi Ciclica prevede.
Autore: Eugenio Sartorelli Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento