-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 marzo 2016

Wall Street sale, ma … attenzione


Dopo la chiusura delle Piazze europee Wall Street ha cambiato completamente rotta, e con una ascesa lenta ma continua ha terminato la seduta in territorio positivo e sul massimo di giornata.
Verrebbe da dire: tutto bene no?
Certo tutto bene, ma rimangono alcuni punti interrogativi.
Non si può dire che i dati macro siano stati soddisfacenti, in aumento le prime richieste di sussidi alla disoccupazione, in calo la produttività, ordinativi all’industria che crescono meno del previsto ed un indice ISM non manifatturiero che scende anche se, per la verità, meno del consenso.
Ebbene, ma l’anomalia non è nel veder salire gli indici di Borsa in presenza di dati macro negativi, a quello ormai siamo abituati, l’anomalia riguarda il dollaro e l’oro.
Per quanto riguarda la banconota verde va segnalato il guadagno di una figura delle quotazioni nei confronti dell’euro, ora ci voglio 1,095 dollari per avere un euro (all’inizio di giornata ne bastavano 1,085), e l’oro tornato sui massimi degli ultimi due anni a quota 1.265 dollari per oncia.
Attenzione quindi perché questa improvvisa ed inaspettata ripartenza del prezzo dell’oro è un segnale che contrasta con quanto visto sul mercato azionario, almeno nella seconda parte della seduta.
Dow Jones (+0,26%) miglior titolo di giornata fin dalle prime battute Caterpillar (+3,42%), continuano il recupero anche Walt Disney (+1,88%) ed American Express (+1,70%)
Tre titoli perdono oltre un punto percentuale, si tratta di McDonald’s (-1,51%), Nike (-1,21%) e Microsoft (-1,13%).
S&P500 (+0,35%) svetta Conocophillips (+5,67%) davanti a Time Warner (+3,09%) uno dei migliori titoli da inizio anno, quindi General Motors (+3,05%)
Sul fondo il comparto biotecnologico con Celgene (-1,91%) e Biogen (-1,83%), quindi Target (-1,71%) che non può sfuggire a qualche presa di profitto.
Nasdaq (+0,09%) continuano a recuperare posizioni Viacom (+4,11%), Tesla (+3,93%) e non si ferma Paccar (+3,42%)
Brutta inversione di marcia per Jd.com (-3,94%) quindi due titoli del comparto biotech come Alexion Pharma (-3,79%) e Vertex Pharma (-3,32%).
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento