-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 2 marzo 2016

Trend Italia: il nostro indicatore è sempre long e sale il livello di supporto


Dati Cinesi peggio delle attese ma l’Asia chiude positiva e l’Europa apre con segni blu diffusi. I nostri sistemi proprietari ci segnalano che finalmente la tempesta sembra passata e quindi, da qui in avanti, sfruttiamo le eventuali flessioni per accumulare con calma un po’ di equity.
La nostra indicazione è sempre positiva ma cambia l’area di supporto.
                          .
FtseMib: sempre long con area di supporto a quota 17.100.
                          .
Di seguito i titoli che vi consigliamo di seguire con maggiore attenzione in questa prima giornata di marzo:
 
Fiat Chrysler
I vertici del gruppo hanno dato comunicazione dell’avvio della produzione del Suv Maserati Levante nello stabilimento di Mirafiori a Torino. Si tratta sicuramente di una nota positiva che evidenzia la volontà del lingotto di inserirsi anche in questo ulteriore segmento di mercato. In opposto invece si apprende che le vendite complessive di auto in Brasile a febbraio sono cadute del 26% rispetto ad un anno prima.
Altra nota riguarda i compensi dell’AD del gruppo Sergio Marchionne. Sulla base di quanto riportato sull’annual report della società nel corso del 2015 includendo anche le stock options i compensi di Marchionne sono stati pari a 10,3 milioni di euro, in calo rispetto ai 31,3 milioni di euro guadagnati nel 2014. Da ricordare però che nel 2014 lo stipendio di Marchionne includeva un bonus di 24,7 milioni per il ruolo svolto nella fusione fra Fiat e il produttore Usa Chrysler.
 
 
Atlantia: notizie sulla controllata Autostrade
Sulla base di quanto si legge su Il Sole 24-Ore, fondi pensione, fondi sovrani e grandi investitori istituzionali sono i candidati ideali a sostenere il nuovo piano di espansione della società. Il piano prevede  di aprire il capitale della controllata Autostrade fino al 30% per favorire l’ingresso di nuovi soci per investire all’estero.
 
 
Saras: dati del quarto trimestre
I dati relativi al quarto trimestre 2015 evidenziano un utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) di 29,5 milioni, in miglioramento rispetto all’utile di 24,7 milioni registrato nel quarto trimestre del 2014, ma sotto il consensus di 48 milioni.
Dario Scaffardi, executive vicepresident e general manager riferisce che il 14 marzo il Cda deciderà l’ammontare del dividendo sul bilancio 2015 e che si attende un payout nel fra il 40 e il 60%.
Scaffardi si esprime positivamente anche sulla società di trading di Saras con sede a Ginevra, partita lo scorso gennaio. Non ci sono invece conclusioni sulle dimissioni del numero uno di Rosneft, Igor Sechin, dal Cda della società di raffinaizone italiana.
 
 
IVS Group: rimborso integrale delle obbligazioni
La società prevede il rimborso integrale delle obbligazioni in circolazione per i titolari delle obbligazioni senior secured per nominali 250.000.000 euro con tasso di interesse al 7,125% e scadenza nel 2020. La data di rimborso è fissata al 1 aprile 2016. Il prezzo di rimborso indicativo sarà pari al 103,563% del loro importo complessivo in linea capitale, oltre a qualsiasi interesse maturato e non pagato alla data di rimborso.



Articolo a cura di Redazione itConsilium
Fonte: www.itconsilium.it

Nessun commento:

Posta un commento