-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 31 marzo 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Diasorin
Slancio rialzista per Diasorin (+8,98%) che torna a testare a 50/51 circa i massimi dello scorso dicembre.

I prezzi sono infatti riusciti a sfruttare il supporto in area 45 per tentare di rilanciare l'uptrend che potrebbe ora proseguire in direzione di target a 57 circa, lato alto del canale disegnato dai minimi dello scorso ottobre. Discorso diverso invece nel caso di chiusure sotto 49,75: probabile in tal caso assistere alla ricopertura del gap lasciato aperto in avvio di seduta a 45,99.
La violazione di area 45 comporterebbe invece un pericoloso deterioramento del quadro grafico per obiettivi negtivi in area 42 almeno. 

-Target: 57 euro
-Negazione: 49,75 euro
-RSI (14): neutrale
YNAP
YNAP (+5,16%) in forte progresso, ma non fuori pericolo.

Il titolo del lusso oscilla infatti da oltre un mese a ridosso della linea che sale dai bottom di fine 2014, un riferimento attualmente in transito a 25,50. I prezzi dovranno fare ancora molta strada e superare area 27,35, poi area 28, 50% di ritracciamento del ribasso dai top dello scorso dicembre, per inviare segnali convincenti di ripresa.
Atteso in questo caso un allungo verso area 30. Pericolose invece discese sotto 24,22, minimo dell'11 marzo, preludio al ritorno a 23,35.
-Target: 28,21 euro
-Negazione: 24,88 euro
-RSI (14): neutrale
Exor
Exor (+5,72%) ancora in pressing sulle resistenze in area 32.

Solo oltre questa soglia, pari al 38,2% di ritracciamento del ribasso dai top dello scorso novembre, verrebbero allontanati i dubbi sulla capacità del titolo di proseguire la reazione intrapresa a febbraio verso 36/36,60, un ostacolo ben più tenace in ottica di medio termine. Pericolosi invece cali sotto area 29.
-Target: 36 euro
-Negazione: 29 euro
-RSI (14): neutrale
Salini Impregilo
Salini Impregilo (+5,10%) rimbalza nuovamente dal supporto dinamico offerto a 3,48 dalla media mobile a 50 sedute.

Oltre 3,80 il titolo potrebbe ambire al test del lato superiore del canale ribassista che contiene i prezzi dai massimi della scorsa estate, a 3,96/4,00. Sarà poi decisivo il confronto con questo riferimento per valutare gli sviluppi futuri. Il mancato superamento di area 4, e a maggior ragione di 3,80, potrebbe invece condurre alla violazione di a 3,48.

-Target: 3,80 euro
-Negazione: 3,48 euro
-RSI (14): neutrale
Tenaris
Tenaris (+4,62%) prova a rompere il lato superiore della fase laterale in cui i prezzi oscillano da inizio marzo, riferimento a 11 circa. Segnali di forza oltre questo riferimento per obiettivi individuabili a 11,90 e 12,75.

Discorso diverso invece in caso di violazione della base della fase citata, a 10,40 circa, preludio a nuovi ripiegamenti verso almeno area 10. 
-Target: 11,90 euro
-Negazione: 10,40 euro
-RSI (14): neutrale
*FCA *
FCA (+5,85%) mette nuovamente sotto pressione la resistenza in area 7,15 nel tentativo di rilanciare la crescita verso obiettivi a 7,40/7,50 almeno.
Il superamento di questi livelli aprirebbe poi la via al ritorno a 8 euro, valore scambiato a inizio anno. La mancata rottura di 7,15 negherebbe il completamento del testa e spalle rialzista disegnato dai prezzi dai minimi di metà gennaio, prospettando il ritorno alla debolezza, che troverebbe conferma sotto area 6,40, media a 50 sedute.
-Target: 7,50 euro
-Negazione: 6,40 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento