-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 marzo 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
ERG
ERG (+6,40%) prende la rincorsa nel tentativo di superare una importante resistenza in area 12/12,15.

In questo punto si incrociano il lato superiore del canale che contiene l'ascesa dai minimi di febbraio e la trend line che scende dai massimi della scorsa estate. Oltre questa soglia diverrebbe lecito credere in un nuovo test dei massimi di dicembre a 12,85. Poi via libera verso 13,30 e 13,65. Discese sotto 11,65 rischiano invece di rinviare tali aspettative.
Solo sotto 11,20, media mobile a 50 sedute, rischio di ritorno sui minimi di febbraio a 10,55. 
-Target: 13,30 euro
-Negazione: 11,65 euro
-RSI (14): neutrale
Poste Italiane
Poste Italiane (+3,36%) accelera al rialzo all'indomani della pubblicazione dei dati relativi a 2015.

I prezzi hanno quasi raggiunto il valore massimo del primo giorno di collocamento, a 6,95 euro, segnalando l'intenzione di voler prolungare il rally dai minimi assoluti toccati a febbraio a quota 4,982. La permanenza dei prezzi sopra 6,25, media mobile a 50 sedute, permetterebbe dunque di credere nel recupero dei record a 7,20/7,30.
Pericolose invece discese sotto i 6 euro.
-Target: 7,30 euro
-Negazione: 6 euro
-RSI (14): neutrale
Exprivia
Exprivia (+2,27%) tenta di reagire all'esitazione delle sedute precedenti sfruttando i supporti presenti in area 0,73/0,74. Movimenti oltre 0,78 darebbero slancio alla ripresa prospettando un allungo verso target a 0,82/0,83 e 0,87, massimi della scorsa estate.

Con uno sforzo maggiore il titolo potrebbe allungersi fino al test a 0,91 circa della linea che scende dai massimi di marzo 2014.Pericolose invece discese sotto 0,73, confermate dalla violazione a 0,72 della media mobile a 50 sedute.
-Target: 0,82 euro
-Negazione: 0,72 euro
-RSI (14): neutrale
YNAP
YNAP (+3,45%) prova a reagire alle tensioni ribassiste sfruttando il supporto dinamico offerto in area 25,30 dalla linea che sale dai bottom di fine 2014.
I prezzi dovranno fare ancora molta strada e superare area 28, 50% di ritracciamento del ribasso dai top dello scorso dicembre, per inviare segnali convincenti di ripresa. Atteso in questo caso un allungo verso area 30. Pericolose invece discese sotto 24,22, minimo dell'11 marzo, preludio al ritorno a 23,35.
-Target: 28,21 euro
-Negazione: 24,88 euro
-RSI (14): neutrale
I.M.A.
Nuovi record assoluti per I.M.A.

(+0,69%) che raggiunge a 51,40 il lato alto di un canale che contiene le oscillazioni dai minimi della scorsa estate. L'arrivo su questo riferimento invia dei dubbi sulla capacità del titolo di prolungare il rally degli ultimi due mesi su livelli più distanti da quelli appena raggiunti, complice l'ipercomprato in cui sono sconfinati gli oscillatori più veloci.
Sotto 47,20 rischio di approfondimenti fino ad area 45 almeno.
-Target: 51,40 euro
-Negazione: 45 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento