-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 23 marzo 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Brembo
Movimenti laterali per Brembo (+2,73%).
Il titolo fatica a superare gli ostacoli a 45 circa (target del testa e spalle rialzista disegnato a partire da metà gennaio), livello critico al di sopra del quale verrebbe riattivato il movimento ascendente di lungo termine per obiettivi ipotizzabili a 48 circa. La permanenza sopra area 42,20 potrebbe garantire le attese di rialzo.

Lo scenario rialzista verrebbe invece compromesso da discese sotto la media mobile a 50 sedute, in transito a 39 circa. 
-Target: 48 euro
-Negazione: 39 euro
-RSI (14): neutrale
Iren
Iren (-1,51%) è stata respinta con forza dalla resistenza a 1,60, lato superiore del canale che sale dai minimi di febbraio.
La flessione ha comportato il test dall'alto della ex resistenza a 1,50 circa, un riferimento che dovrà rimanere intatto per scongiurare approfondimenti più estesi verso 1,38 e 1,30. La tenuta di area 1,50 e il successivo superamento di 1,60 potrebbero invece favorire la realizzazione di un allungo verso 1,75, lato alto del canale disegnato dai minimi del 2014.


-Target: 1,75 euro
-Negazione: 1,50 euro
-RSI (14): neutrale
*Saes Getters *
Saes Getters (-0,95%) arretra dopo l'invio di un segnale di forza. La scorsa ottava il titolo ha infatti rotto al rialzo la media mobile a 50 sedute, in transito a 11,10 circa raggiungendo a 12,10 circa il 61,8% di ritracciamento del ribasso dai massimi di fine 2015.
Discese fino a 11 circa, per un test dall'alto della media citata, offrirebbero la sponda per una nuova reazione che oltre 12,10 potrebbe ricondurre i prezzi in area 13 poi a 14,10. Segnali negativi invece sotto area 10,10/10,15 per 9,70 e 8,80/9.
-Target: 13 euro
-Negazione: 10,10 euro
-RSI (14): neutrale
BP Milano
BP Milano (+2,97%) reagisce con decisione all'incertezza delle prime ore della seduta rimbalzando nuovamente dal supporto offerto a 0,66 circa dalla linea che unisce i minimi dal 24 febbraio.

I prezzi dovranno tuttavia lasciarsi alle spalle area 0,70 per dimostrare le proprie intenzioni di crescita e puntare a un nuovo test di 0,75/0,75 e successivamente di area 0,82/0,83. Tali attese verrebbero invece messe in discussione sotto area 0,62, preludio a cali verso 0,605 e 0,54, minimi del 9 febbraio.
-Target: 0,82 euro
-Negazione: 0,62 euro
-RSI (14): neutrale
Banca Ifis
Banca Ifis (-0,86%) col fiato corto.
Sul grafico giornaliero è in formazione un "hanging man" figura che segnala un rallentamento del precedente rialzo. Attenzione dunque a discese sotto area 27, preludio a ripiegamenti più estesi diretti verso i minimi di marzo a 25 circa. Oltre area 29,20/29,50 verrebbe invece riattivata la tendenza rialzista di lungo termine per obiettivi ipotizzabili in area 31 almeno.


-Target: 31 euro
-Negazione: 27 euro
-RSI (14): neutrale
Elica
Elica (+2,59%) si allunga oltre quota 2,00 nel tentativo di riattivare la reazione partita a febbraio verso obiettivi a 2,16/2,19 e 2,34/2,35, ma spinge in ipercomprato i principali oscillatori tecnici.
Chiusure oltre i 2 euro permetterebbero dunque di credere nella realizzazione dello scenario rialzista. Indicazioni contrarie invece sotto area 1,70, media mobile a 50 sedute.
-Target: 2,16 euro
-Negazione: 1,70 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento