-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 3 marzo 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Anima Holding
Prova di forza per Anima Holding (+4,61%) che tenta di lasciarsi alle spalle i primi ostacoli a 5,90/6,00.

Una stabilizzazione dei prezzi sopra questo riferimento determinante potrebbe porre le basi per un allungo verso l'ostacolo successivo a 7,22, picco del 27 gennaio. Sotto 5,38 difficile impedire la violazione dei recenti minimi a 5,095 per obiettivi negativi in area 4,80. 
-Target: 7,22 euro
-Negazione: 5,38 euro
-RSI (14): neutrale
Banco Popolare
Banco Popolare (+7,12%) in forte recupero ma ancora distante da resistenze importanti, in area 9,20.
Oltre questo ostacolo verrebbero allentate le recenti tensioni prospettando il ritorno sopra i 10 euro. Nuova debolezza invece sotto area 7/7,05, circostanza che potrebbe anticipare la violazione dei recenti minimi a 6,27 per target negativi sui bottom del 2011 e 2012 a circa 6 euro.
-Target: 9,20 euro
-Negazione: 7 euro
-RSI (14): neutrale
Telecom Italia
Telecom Italia (+1,61%) accelera verso il target del testa e spalle rialzista disegnato dai prezi nel mese di febbraio.

La figura, completata grazie alla rottura di 0,914, proietta obiettivi a 1,03 circa, raggiungibili in caso di superamento anche della media mobile a 50 sedute in transito a 0,9945. Sarebbero invece pericolose invece discese sotto area 0,86, preludio ad approfondimenti verso i minimi di febbraio a 0,7965.
Supporti successivi sui minimi di ottobre 2014 a 0,7365.
-Target: 1,03 euro
-Negazione: 0,86 euro
-RSI (14): neutrale
Moleskine
Moleskine (+7,88%) balza con un evidente gap up oltre il picco di metà febbraio a 1,476, completando un doppio minimo con base a 1,33 circa.

Il titolo potrebbe presto raggiungere il target della figura a 1,62 circa, a ridosso dei massimi di inizio febbraio. Il fatto che i prezzi abbiano rotto anche la linea che scende dai record di fine 2015, a 1,54 circa, depone a favore di un miglioramento complessivo del quadro tecnico: lecito dunque sperare in un nuovo test di area 1,70/1,73 ed eventualmente di 1,83.
Sotto i minimi di oggi a 1,512 via libera verso 1,46/1,47.
-Target: 1,70 euro
-Negazione: 1,512 euro
-RSI (14): neutrale
Luxottica
Brusco dietro front per Luxottica (-4,65%) che riadatta al ribasso le prospettive di crescita per il prossimo triennio. Il titolo avvia la seduta sotto i minimi da tre sedute e accelera fino a un minimo intraday a 50,55 salvo poi attestarsi a quota 51,70.

Primi segnali di ripresa giungerebbero oltre area 54, ma solo oltre area 56 verrebbero gettate le basi per un recupero più duraturo. Sotto 50,55 atteso il test a 47,15 del 61,8% di ritracciamento del rialzo da ottobre 2014.
-Target: 56 euro
-Negazione: 50,55 euro
-RSI (14): neutrale
Esprinet
Scattano le prime prese di beneficio su Esprinet (+1,05%) dopo l'allungo fino a 8,60 circa.
A inizio ottava il titolo ha rotto al rialzo la linea tracciata dai top dello scorso aprile, inviando un segnale di forza valido nel medio termine. L'eventuale superamento della resistenza successiva a 8,75/8,80 aprirebbe spazi di crescita verso almeno 9,05 euro. Poi fin sopra i 10 euro. Ritorno alla debolezza invece nel caso di discese sotto area 8, preludio ad approfondimenti verso 7,50.
-Target: 9,05 euro
-Negazione: 8,00 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento