-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 marzo 2016

Outlook di breve-medio termine sui principali indici finanziari

Le principali piazze finanziarie, dopo i recenti comunicati di BCE e FED e come abbiamo visto su www.90trading.com, stentano a prendere una direzione definita in ottica di medio termine. Analizzando tecnicamente l’attuale conformazione tecnica possiamo notare che sui principali listini azionari i livelli di prezzo più importanti sono mantenuti, anche se questo non è sinonimo di “mantenimento futuro”. In Borsa possiamo solo vedere la configurazione al momento, ipotizzando eventuali scenari futuri al verificarsi di determinati eventi. Questo è un dato di fatto, nessuno ha la sfera di cristallo. 
Prendendo atto di quanto appena detto passiamo immediatamente ai grafici, che per noi rappresentano lo strumento più efficiente per guadagnare in borsa.
Iniziamo dagli USA, per poi passare all’area Euro. Il time frame preso in esame è il settimanale, così da poter avere ben chiaro e definito il quadro tecnico … evitando così i falsi segnali.

SP500


Da ottobre 2014 i prezzi stanno congestionando in una fase chiamate, tecnicamente, “trading range”. L’ampiezza del rettangolo, evidenziato in blu sul grafico sopra, è piuttosto elevata, ma nonostante questo i prezzi, come possiamo ben vedere, non stanno prendendo da oltre un anno nessuna direzione. 
In ottica futura, soprattutto per quanto riguarda un’operatività di posizione, non possiamo far altro che attendere un breackout o del lato superiore o del lato inferiore del rettangolo. A rottura è molto probabile che la volatilità aumenti ed il trend prenda una direzione più definita. L’analisi tecnica ci insegna che il target di prezzo da misurare, quando si verificano situazioni del genere, si ottiene prendendo l’ampiezza della fase laterale (rettangolo) e proiettandola dal lato dello “sfondamento”.

DOW JONES



Situazione analoga all’ SP500. In questo caso potrebbe rilevarsi opportuno monitorare la trend line discendente dai massimi che, almeno fino ad oggi, ha respinto l’ultimo attacco dei compratori. Un’eventuale breakcout rialzista porterebbe le quotazioni ad attaccare i massimi precedenti. 

Passiamo adesso agli indici europei..

DAX



Stanno tenendo i minimi di ottobre 2014, livello dal quale sono ripartiti gli ultimi rialzi. Diversa rispetto all’america, invece, la situazione sui massimi, i quali stanno mantenendo un andamento ribassista. Tecnicamente la figura in formazione rappresenta un Triangolo e sarà molto interessante vedere il lato di sfondamento delle quotazioni, così da poter aver maggiori dettagli per poter effettuare un’operatività profittevole in relazione alla natura del “pattern”. Ricordiamo che i “triangoli” possono rappresentare sia figure di continuazione (in questo caso se dovesse avvenire un breackout rialzista) oppure figure di inversione di tendenza (se la “base” del triangolo dovesse esser rotta al ribasso).

FTSE MIB



Il mercato domestico mantiene ancora un andamento estremamente debole. Stenta a superare il max. relativo precedente (vedi frecci blu) che avevamo identificato nei precedenti interventi. A nostro avviso non sussistono, almeno per il momento, condizioni per operare, almeno sul medio termine su questo indice. Diversa, invece, la situazione su alcuni titoli azionari che stiamo monitorando su www.90trading.com, sia per quanto riguarda il mercato italiano sia, soprattutto, per quanto riguarda occasioni che si stanno presentando sui mercati esteri. Ricordiamo che la nostra operatività è sempre disponibile e dichiarata in anticipo su www.90trading.com.



 
Autore: Pd90 Trading

Nessun commento:

Posta un commento