-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 31 marzo 2016

L'oro sale dopo le dichiarazioni della Yellen

L'oro è salito fino a toccare il livello di 1.243$/oz durante gli scambi di mecoledì mattina a Londra, per poi scendere di circa 10 dollari durante il primo pomeriggio. 
In precedenza il metallo si era reso protagonista di un forte rialzo dopo le dichiarazioni di Janet Yellen secondo le quali la Banca Centrale americana dovrebbe "procedere in maniera cauta" nell'innalzamento dei tassi di interesse.
L'oro ha guadagnato quasi il 2% dopo aver toccato il il minimo di un mese durante la giornata di lunedì, in seguito a quanto sostenuto dalla Yellen seconda la quale, inoltre, "l'inflazione non ha dimostrato costanza a fronte di incombenti rischi globali per l'economia degli Stati Uniti cui si aggiunge la mancanza di crescita da parte dell'economia mondiale", e ridimensionando il pensiero dei responsabili della politica monetaria che si erano schierati a favore di un ulteriore rialzo dei tassi già a partire dall'inizio di aprile. 
"Anche se la prospettive di base non sono cambiate di molto rispetto a dicembre, gli sviluppi globali mostrano dei rischi in corso", ha affermato la Yellen durante il suo discorso a New York. "Rischi che sembrano aver contribuito alla volatilità dei mercati sia durante l'estate scorsa che nei mesi recenti". 
"Le (Taiwan OTC: 8490.TWO - notizie) dichiarazioni della Yellen indicano che la possibilità di un ulteriore ritardo nell'innalzamento dei tassi è significativo, soprattutto se i dati economici dovessero indebolirsi e la volatilità dei mercati aumentare nuovamente", ha affermato la Credit Swisse in una nota. 
Sul fronte dei metalli preziosi, gli esperti vedono un crescente interesse da parte degli investitori europei, proprio in virtù dei tassi di interesse negativi introdotti dalla Banca Centrale Europea che ha reso i conti deposito con le banche meno remunerativi. 
"Anche se l'oro è più che altro influenzato dalla politica della Federal Reserve americana, le decisioni prese dalla Banca Centrale Europea potrebbero avere maggiore rilevanza per il movimento del prezzo dell'oro, dal momento che gli investitori guardano con preoccupazione ai tassi di interesse negativi", spiega Joni Teves della UBS (Londra: 0QNR.L - notizie) . 
L'argento ha ritracciato il comportamento dell'oro venendo scambiato intorno al massimo di una settimana a 15.40$/oz dopo il rimbalzo di ieri, mentre gli altri metalli di base sono scesi in media dello 0,9% con il rame che ha toccato il minimo di tre settimane. 
L'oro rimane ancora il miglior asset con un incremento superiore al 17% dai livelli di inizio anno. 
Le partecipazioni da parte di investitori in prodotti negoziati in borsa sono salite di 300 tonnellate, sebbene il gigantesco fondo ETF SPDR Gold Trust ha registrato il primo calo in due settimane scendendo dello 0,4% fino a 820,47 tonnellate nella settimana chiusa martedì.
Le importazioni nette di oro in Cina attraverso Hong Kong sono salite del 30% mese su mese a febbraio dal minimo di 17 mesi, incremento per lo più dovuto agli approviggionamenti da parte dei rivenditori dopo la forte domanda da investimento del Capodanno lunare.
"L'oro cercherà di consolidare i guadagni realizzati durante la notte e tenere intorno ai 1.235/1.240$/oz, mentre la resistenza la si avrà sui 1.250$/oz", ha affermato il gruppo MKS mercoledì mattina. 
"Crediamo che la posizione cauta e accomodante da parte della Fed contribuirà a formare un contesto macroeconomico favorevole per l'oro e i metalli preziosi nel medio termine", ha affermato Jonathan Butler della Mitsubishi (Londra: 7035.L - notizie) .
"Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) breve termine, tuttavia, è possibile vi siano delle prese di profitto per ciò che riguarda l'oro come conseguenza dei dati sull'occupazione forniti dall'agenzia privata ADP di domani e dei dati ufficiali di venerdì", conclude Butler.
Autore: Bullionvault Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento