-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 marzo 2016

L'Ibex tenta la Remuntada

L’economia spagnola ha vissuto dopo il 2008 una crisi economica senza precedenti, seguita allo scoppio della bolla immobiliare e alla successiva crisi dei paesi periferici nella zona euro. L’indice Ibex ricalca esattamente questa dinamica, come evidenzia il grafico di lungo termine, che dimostra come la borsa di Madrid non abbia più recuperato i massimi del 2007 quando vennero toccati i 16.000 punti.

La discesa è stata impressionante: a fine 2012 l’Ibex ha raggiunto i 5.990 punti, con una perdita del 62.62%. In quelle fasi la situazione economica era a dir poco drammatica con un tasso di disoccupazione del 26% (tasso di occupazione simile a quello italiano) e la necessità di salvare il sistema bancario con la costituzione di una bad bank.



Fonte: Piattaforma NextGeneration di CMC Markets; Marzo 2016


Negli ultimi due anni a seguito delle riforme implementate la situazione economica è migliorata, come dimostrano i dati relativi alla crescita economica del Pil e al tasso di disoccupazione che secondo le ultime rilevazioni si è attestato al 20.9%.



Fonte: Piattaforma NextGeneration di CMC Markets; Marzo 2016


L’indice ha rispecchiato questo andamento, con le quotazioni che dai minimi del 2012 sono raddoppiate recuperando fino a quota 12.000 toccata ad aprile 2015, seguendo una dinamica del tutto analoga ad altre borse europee. La discesa da quei massimi è stata molto violenta e l’Ibex ha anticipato il movimento ribassista sulla scia dei risultati incerti delle elezioni politiche, che non hanno ancora permesso la formazione di un nuovo esecutivo a più di due mesi dalla chiamata alle urne, aumentando l’incertezza e il rischio di un ritorno alle urne.



Fonte: Piattaforma NextGeneration di CMC Markets; Marzo 2016


Il grafico giornaliero mostra l’andamento nell’ultimo anno, molto simile come configurazione agli altri indici europei che abbiamo analizzato nelle precedenti settimane. Significativo è l’aumento di volatilità che si è registrato da luglio, con una serie di gap ribassisti, alcuni dei quali non sono stati ancora colmati.
Come si accennava prima, l’ultima onda ribassista partita a metà dicembre, ha anticipato i ribassi degli altri indici. Al momento il prezzo sta cercando di sfondare un livello di Fibonacci posto a 8.744 e, nel caso lo spunto rialzista dovesse essere confermato, aprirebbe a nuovi target rialzisti. Da sottolineare come in area 8.000 sia rimasto aperto un gap ribassista e un eventuale ritorno su quei livelli potrebbe trovare un supporto sul minimo di 7.756 toccato a febbraio.



Fonte: Piattaforma NextGeneration di CMC Markets; Marzo 2016


A cura di Giorgio Benetti, Analista di CMC Markets
www.cmcmarkets.it/market-analysis


Tratto da ITFORUM NEWS, clicca qui per leggere gli altri articoli:http://news.itforum.it/redazione/

Nessun commento:

Posta un commento