-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 marzo 2016

I titoli migliori e peggiori degli ultimi 3 mesi

I MIGLIORI

Al primo posto troviamo MEDIACONTECH (+44%) seguito da Trevi (+34%), Aeroporto G. (+19.6%), Igv (+19.5%), Dada (+18%), Best Union (+11%), PanariaGroup (+10%) e ItWay (+9%).
Mediacontech: 29 febbraio 2016 – In ottemperanza alla richiesta inviata da Consob il 13 novembre 2013, ai sensi dell’art.
114, comma 5, del D.Lgs. n. 58/98, come modificato, si forniscono le seguenti informazioni su Mediacontech S.p.A. e sul Gruppo Mediacontech ad essa facente capo, riferite alla data del 31 gennaio 2016. Al 31 gennaio 2016 la posizione finanziaria netta di Mediacontech S.p.A. è pari a Euro 30,1 milioni, rispetto a Euro 29,8 milioni del mese precedente, mentre la posizione finanziaria netta riclassificata del Gruppo Mediacontech è pari a Euro 41,1 milioni rispetto a Euro 39,3 milioni al 31 dicembre 2015.

Si segnala che la posizione finanziaria netta riclassificata del Gruppo Mediacontech comprende la società SBP, in via di dismissione, la società Square-MTC, riclassificata tra le attività discontinue, nonché la società Deltatre, inclusa nel bilancio consolidato con il metodo del Patrimonio Netto, mentre non comprende i dati della società MTCMikros, ceduta all’inizio del mese di giugno 2015.
Con riferimento a tale operazione si segnala che il prezzo di cessione stimato, basato sui dati di posizione finanziaria netta e capitale circolante stimati al 31 maggio 2015, risultava pari ad Euro 13,966 milioni; alla luce di alcune rettifiche del prezzo stimato proposte dall’acquirente e della successiva negoziazione avvenuta secondo la procedura contrattuale già descritta nella Relazione Finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 e nel Rendiconto intermedio di Gestione al 30 settembre 2015, in data 21 gennaio 2016 il Prezzo di Cessione Definitivo è stato fissato in Euro 12,616 milioni.

La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 gennaio 2016 recepisce pertanto gli effetti di tale variazione.

I PEGGIORI

La maglia nera del peggior titolo degli ultimi 3 mesi è stata assegnata a GRUPPO WASTE ITALIA (-72%) che ha preceduto Prelios (-64%), Saipem (-62%), Bca Mps (-60%), Bca Carige (-57%), Brioschi (-47%), Pininfarina (-43%) e Digital Bros (-41%).
Non è una novità che il titolo Grp Waste Italia vesta spesso di rosso.

I corsi si stanno avvicinando al minimo storico posizionato a 0,2160 euro, al momento il titolo sta cedendo oltre il 6%, attestandosi a quota 0,2310 euro. L’ultimo sostegno a 0,2300 euro, avrà il gravoso compito di impedire ai prezzi di andare a rivedere e successivamente a far registrare nuovi minimi storici. Waste Italia nasce dall’acquisizione delle attività della statunitense Waste Management Inc.
da parte di alcuni imprenditori italiani impegnati nel settore ambientale e delle utilities. Nel 2011 Waste Italia entra a far parte della holding Sostenya, già impegnata nel settore Ambiente ed Energie Rinnovabili tramite la controllata Kinexia. Nel 2014 dopo la fusione inversa tra Kinexia e Sostenya, Waste Italia diventa una controllata del nuovo Gruppo Kinexia.
(esclusi titoli AIM)
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento