-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 19 febbraio 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
A2a
Reazione perentoria per A2A (+3,50%) che si riporta oltre i minimi del 25 gennaio a 1,033 e mette sotto assedio la linea che scende dai top di dicembre, attualmente a 1,04.

La rottura di questo riferimento in chiusura di ottava potrebbe aprire ampi spazi di ripresa verso 1,11 poi fino a 1,18/1,20. Discese sotto 0,98 comportarebbero invece un ulteriore deterioramento del quadro grafico di fondo con possibile approfondimento verso 0,92 ed eventualmente 0,87.
-Target: 1,11 euro
-Negazione: 0,98 euro
-RSI (14): neutrale
Moncler
Prova di forza per Moncler (-1,29%) che nelle ultime sedute si è lasciata alle spalle la linea discendente dal picco di agosto, a 13,45, segnalando di possedere le energie per recuperare terreno.

Conferme oltre 14,20 permetterebbero di rivedere i prezzi in area 15/15,20. Ritorno alla debolezza invece sotto 13,20, media mobile a 50 sedute, preludio a una rivisitazione dei minimi di gennaio 11,30 euro.
-Target: 15,00 euro
-Negazione: 13,20 euro
-RSI (14): neutrale
Telecom Italia
Resta elevata la volatilità su Telecom Italia (+3,87%) che dovrà tuttavia lasciarsi alle spalle gli ostacoli presenti in area 0,91 per inviare i primi segnali di miglioramento.

Atteso in questo caso il test dei minimi di gennaio in area 0,97. Risulterebbero invece pericolose flessioni sotto quota 0,796, minimi del 16 febbraio e quota pari al 61,8% di ritracciamento del rialzo dai bottom del 2013, preludio all'affondo sui minimi di ottobre 2014 a 0,7365 euro.
-Target: 0,97 euro
-Negazione: 0,796 euro
-RSI (14): neutrale
OVS
La reazione che OVS (-1,66%) ha messo a segno dopo il test a circa 4,80 dei minimi dello scorso agosto dovrà spingersi oltre 5,93, media mobile a 50 sedute, per inviare segnali credibili di ripresa.

Probabile in tal caso il test di 6,55 e 6,72, massimi di dicembre. Il mancato ritorno sopra 5,90/5,93 andrebbe interpretato com un indizio di debolezza e potrebbe preludere a un nuovo affondo verso 4,78/4,80.
-Target: 6,55 euro
-Negazione: 5,20 euro
-RSI (14): neutrale
Recordati
Recordati (+2,28%) ha intercettato la media mobile a 50 sedute a 22,70 circa.
Conferme positive giungerebbero alla rottura di questo riferimento in chiusura di ottava per primi obiettivi a 23,40, poi a 24,37, massimi di gennaio. Resistenza successiva a 25,30 euro. Sotto i 21,50 euro invece rischio di rivisitazione dei minimi del mese a 19 euro circa. 
-Target: 25 euro
-Negazione: 21,50 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento