-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 23 febbraio 2016

Finmeccanica sale ancora grazie al positivo newsflow Usa


Ancora una seduta in progresso per Finmeccanica che quest'oggi riesce a muoversi in controtendenza rispetto al mercato, senza risentire dell'inversione di rotta accusata dall'indice Ftse Mib. Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rialzo di un punto e mezzo percentuale, quest'oggi viene scambiato negli ultimi minuti a 9,62 euro, con un progresso dell'1,85% e oltre 2,3 milioni di azioni passate di mano fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,4 milioni di pezzi.

Mega gara per addestratori di volo negli Stati Uniti

Finmeccanica guadagna terreno dopo che ieri è stata ufficializzata la composizione del consorzio che parteciperà alla mega gara per addestratori di volo per la forza aerea degli Stati Uniti, proponendo una versione avanzata dell’Aermacchi M-346 di Finmeccanica, basata sul velivolo T-100.
Si tratta di una soluzione di ultima generazione completamente integrata che vede Raytheon, una delle più importanti aziende al mondo nel settore dell'addestramento e dei sistemi avionici, nel ruolo di prime contractor, insieme a Finmeccanica, Cae Usa e Honeywell Aerospace come principali partner.
Il bando della gara per la fornitura di 350 addestratori di volo dovrebbe essere pubblicato in autunno e l’assegnazione è ipotizzabile nel 2017.

Il valore della commessa è stimato in oltre 10 miliardi di dollari da spalmare su parecchi anni, tenendo presente che la consegna del primo velivolo sarebbe nel 2024. 
I concorrenti includono il consorzio Lockheed Martin-Korean Aerospace (KAIT-50), Boeing-Saab e Northrop Grumman-BAE Systems-L-3.

La view di Equita SIM e di Mediobanca

Intanto gli analisti di Equita SIM ricordano che Finmeccanica la scorsa settimana nell'ambito del piano di buy-back ha acquistato 2,64 milioni di azioni proprie, pari allo 0,4565% del capitale, investendo 24,5 milioni di euro per un prezzo medio di acquisto di 9,2735 euro.

Tali azioni saranno al servizio dei piani di stock option e ad oggi Finmeccanica detiene 4 milioni di titoli, a fronte dei 5,8 milioni previsti dal piano di buy-back.
Non cambia intanto la view della SIM milanese che sul titolo mantiene una strategia bullish con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 14,8 euro.
Ancora più generosa la valutazione fissata da Mediobanca Securities a 15,8 euro, con un rating "outperform" per Finmeccanica.
Con riferimento alla mega gara per addestratori di volo negli Stati Uniti, gli analisti segnalano che pur in assenza dei dettagli relativi alla quota di partecipazione, è positivo il fatto che Finmeccanica abbia presentato insieme a Raytheon la propria soluzione basata sul velivolo T-100.
Mediobanca parla di una notizia positiva in quanto potrebbe potenzialmente permettere al gruppo italiano di rafforzare ulteriormente la sua presenza in Nord America.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento