-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 18 maggio 2018

PRISMI (ex PRIMI SUI MOTORI) +2,4%.

FATTO
PRISMI (ex Primi sui Motori) (PRM.MI) prosegue il forte balzo avviato a fine aprile: oggi sale del 2,4% scambiando a 1,73 euro.

La performance da inizio anno sale a +29%, dopo aver toccato un picco negativo a -24%. Il 2017 si è chiuso con un calo del -23%.

Il titolo del gruppo attivo in Italia nei servizi di marketing digitale per piccole e medie imprese è quotato sul mercato AIM Italia.

EFFETTO
Graficamente, il trend di lungo periodo è impostato al ribasso. 

Segnato il minimo storico a 0,85 euro nell'agosto del 2016, ha compiuto una poderosa reazione sino a quota 2,0 euro, toccata nel dicembre 2016.

Da allora, la tendenza negativa sembra aver lasciato spazio ad una fase di equilibrio nell'ampio range 2,0 - 1/0,85 euro.

Nel breve termine, il superamento di quota 1,3 euro ha completato un modello rialzista che dovrebbe favorire il ritorno dei prezzi verso la parte alta della sopra citata banda.

Operatività. L'Analisi Tecnica di Websim non ha una copertura permanente sul titolo.

Scattati gli acquisti a 1,15 euro (nuovi acquisti in caso di storni), manteniamo le posizioni per target verso 1,8-2,0 euro.

Prima allerta in caso di ritorno sotto 1,5 euro.

PRIMI SUI MOTORI



www.websim.it 
www.websimaction.it

PETROLIO +1%. Il Brent sfonda quota 80 usd.

FATTO
Brent (80 usd, +1%) / Wti (72,20 usd, +1%).

Il Brent ha toccato in giornata nuovi massimi degli ultimi tre anni e mezzo a 80,20 usd. 

Quella in corso potrebbe essere la sesta settimana positiva di seguito.

Morgan Stanley, in un report sul settore energetico, prevede un prezzo del petrolio intorno ai 90 Usd nel medio periodo. 
Da inizio 2018 il petrolio guadagna oltre il 17% sia in Dollari che in Euro, visto che il cross tra le due valute si è ormai portato sui livelli di inizio 2018.

EFFETTO
Graficamente, la tendenza rialzista avviata dai minimi del gennaio 2016 si è irrobustita nelle ultime settimane. In particolare, il Brent ha anche sfondato al rialzo il canale crescente evidenziato nell'immagine.

Gli obiettivi potenziali sono da Websim confermati rispettivamente in area 80 usd e 75 usd, in prossimità delle medie mobili evidenziate in rosso.

Aumenta, tuttavia, la probabilità che si renda necessaria una fase di assestamento prima di un ulteriore allungo, dati gli eccessi di breve accumulati.



Operatività. 

Rafforziamo la visione positiva di lungo periodo. Finchè il movimento resta inserito nel canale crescente evidenziato con la linea tratteggiata in rosso la tendenza è saldamente rialzista. 

Brent. Per trading, si può prendere profitto da 80 usd fino a 85 usd. Sfruttare eventuali correzioni verso area 75 usd per comprare. 

WTI. Per trading, puntiamo a 75 usd per prendere profitto. Sfruttare correzioni verso area 70 usd per comprare. 



Ci sono diverse opzioni per sfruttare le oscillazioni di breve del prezzo del petrolio.

Per sfruttare le opportunità di trading veloce al rialzo sul Brent/Wti si possono utilizzare i seguenti strumenti:

Boost Brent Oil 3x Leverage Daily ETP (3BRL.MI)
Isin IE00BYTYHS72

Boost WTI 3x Leverage Daily ETP (3OIL.MI)
Isin IE00B7ZQC614

Per sfruttare le opportunità di trading veloce al ribasso sul Brent/Wti si può utilizzare il seguente strumento:

Boost Brent Oil 3x Short Daily ETP (3BRS.MI)
Isin IE00BYTYHR65

Boost WTI 3x Short Daily ETP (3OIS.MI)
Isin IE00B7SX5Y86

www.websim.it

SPREAD Italia/Spagna ai massimi dal 2012, benvenuti all'inferno

FATTO
Si inasprisce la tensione sui BTP. 

Rendimento del Btp decennale a 2,17%, massimo da ottobre 2017.

In una sola settimana il rendimento del BTP 2 anni è passato da -0,3% a +0,1%, massimo dal dicembre 2016.

Lo spread BTP/Bund tedesco sale di 7 punti base e tocca a 157 punti base il livello più alto del 2018. 

Nel frattempo, lo spread Italia/Spagna raggiunge quota 75 punti base, il livello più elevato dal 2012.

Investitori sempre più allarmati dall'ipotesi di ritrovarsi un governo fortemente antieuropeista. Salvini e Di Maio sono avvisati, a scherzare con l'Europa si rischia grosso. Per esempio con il rialzo del costo del denaro scatenato dal balzo dello spread si possono bruciare, prima ancora di averle reperite, le risorse necessarie per finanziarie flat tax, reddito di cittadinanza, rimpatrio degli immigrati clandestini e così via.

EFFETTO
La tensione sui nostri nostri titoli di Stato è in brusca risalita come mette in evidenza il grafico seguente. 

Oggi è stata sfondata la parte alta del canale decrescente che ha accompagnato il movimento nell'ultimo anno, frnendo un primo pericoloso segnale di inversione.

Soglie critiche sono intorno al 2,45% / 2,50% oltre cui scatterebbe un vero e proprio allarme rosso per i nostri titoli di Stato.



Operatività. Si suggerisce di attendere avvicinamenti di area 2,50% per comprare, mentre discese al di sotto del 2% si rivelano sistematicamente occasioni di vendita.

Ci sono diverse opzioni per sfruttare le oscillazioni di breve del prezzo del BTP o eventualmente per proteggere le posizioni in essere sui titoli di Stato.

Per puntare a un ribasso dei prezzi (aumento dei rendimenti) si può utilizzare il seguente strumento:

Boost BTP 10Y 3x Short Daily ETP
IE00BKS8QM96 
(3BTS.MI)

Per puntare a un rimbalzo dei prezzi (discesa dei rendimenti) si può utilizzare il seguente strumento:

Boost BTP 10Y 3x Leverage Daily ETP
Isin: IE00BKT09149
(3BTL.MI)

www.websim.it

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.